I Tributi sono il tema caldo del consiglio comunale: approvati i provvedimenti

Scritto da , 15 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Restano i tributi il tema caldo di questo consiglio comunale. Se, da un lato, alcuni esponenti dell’opposizione chiedono di utilizzare i soldi destinati, inizialmente, a Luci d’Artista per aiutare le categorie particolarmente in crisi, la maggioranza continua la campagna di ascolto con i commercianti, gli albergatori, i ristoratori. L’appello bipartisan resta quello di trovare, nell’immediato, soluzioni per aiutare le categorie produttive maggiormente colpite dalla crisi. “L’amministrazione ha il compito e l’onere di avere un atteggiamento razionale e analitico – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Napoli – Noi stiamo facendo incontri con le categorie interessate, commercianti, albergatori, ristoratori e lo stiamo facendo con spirito di umiltà e propositivo: ascolto e cerco di capire dalla viva voce di chi soffre quali sono le ipotesi di lavoro e le idee”. Una campagna d’ascolto per raccogliere le proposte e valutarle singolarmente. “Noi abbiamo fatto azioni per il credito d’imposta per quanto riguarda la Tari, abbiamo fatto in modo che si semplificassero oltre ogni misura, le possibilità di dislocazione esterna, non chiedendo la Tosap dei ristoratori, andando ben oltre i limiti imposti dagli esercizi commerciali, nel rispetto del codice della strada – ha aggiunto il primo cittadino – L’amministrazione comunale sta verificando quali possono essere altre provvidenze fattibili: noi abbiamo l’obbligo dell’onestà intellettuale, non siamo padroni dei fondi pubblici. Gli aspetti volontaristici, nella migliore delle ipotesi, lasciano il tempo che trovano. Sulla tassa di soggiorno, c’è stata ampia discussione: alcuni ci hanno chiesto di non ritirarla altri hanno chiesto di farla”. Proprio per quanto riguarda la tassa di soggiorno, ad oggi, spaccati gli albergatori e il consiglio, tra chi chiedere di prolungare la sospensione e chi, invece, di procedere nuovamente al pagamento. “Noi proroghiamo la sospensione del pagamento fino a giugno e poi valuteremo il da farsi”, ha chiarito Napoli che, al momento, non esclude – pandemia permettendo – la possibilità di realizzare un evento, sulla scia di Luci di primavera, annullato proprio per l’elevato numero dei contagi che ha interessato e sta interessando la Campania: “ci è stato chiesto di mantenere alto il valore della nostra città e di tenere alta l’attrattività. Noi faremo questo sforzo, verificare in che modo sostenere la campagna lirico sinfonica, delle azioni culturali. Vedremo se inventarci qualcosa, compatibilmente con la pandemia – ha detto Napoli – Salerno è in condizioni sufficientemente apprezzabili, dal punto di vista del contagio, con 20 persone al giorno circa ma questo non ci mette in condizioni di fare salti di gioia, può destare una qualche falsa certezza, dobbiamo arrivare integri alla campagna vaccinale e che diventi valore aggiunto”. Tra i provvedimenti finanziari all’ordine del giorno, e approvati, i provvedimenti relativi all’Aliquota Imu per l’anno 2021; l’addizionale comunale Irpef 2021; il regolamento per l’imposta di soggiorno e la sospensione – fino a giugno – dell’imposta di soggiorno 2021. A proposito del ripascimento delle spiagge ha ribadito che “oltre ad essere un’opera di ingegneria idraulica monumentale, ha un valore aggiunto dal punto di vista turistico inestimabile. Stiamo lavorando in giunta per fare in modo che queste spiagge permangano libere ma controllate, stiamo verificando in che modo farlo. L’armatura urbana della nostra città, ormai, ha livelli alti, l’alta velocità abbiamo lottato affinché non bypassasse la città, pare che l’abbiamo spuntata: Salerno, con l’alta velocità, con l’aeroporto, con l’escavo del porto può creare una sinergia di fatti che la ripropongono come luogo formidabile ed eccezionale nel panorama nazionale”. Sul fronte Salerno Pulita, per il momento, nessuna novità: “Stiamo cercando il nuovo amministratore di Salerno Pulita, Antonio Ferraro c’è e abbiamo tempo per fare una scelta ponderata ed equilibrata, all’altezza della situazione. La scadenza è quella della logica, delle scelte ponderate e attente”, ha infatti detto il sindaco.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->