I mercatini senza prodotti tipici

Scritto da , 28 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Giovanni Coscia

All’indomani dell’articolo pubblicato sul nostro quotidiano, sull’organizzazione dei mercatini rionali di Natale, interviene l’assessore al ramo, Lucio Pastorino. La giunta comunale ha deliberato di organizzare, in occasione delle imminenti festività natalizie, due mercatini di Natale: uno in piazza Aldo Moro relativo ai prodotti non alimentari ed uno nelle cosiddette “Comprese” (retrostante piazza della Repubblica) per la commercializzazione dei prodotti alimentari. Inoltre, come ogni anno sono stati messi a bando i posteggi isolati, individuati dal Consiglio Comunale in occasione delle festività, per i quali, in data odierna, non sono ancora pervenute istanze. L’ufficio Commercio, con apposite determinazioni, ha preso atto che nei fatti, non è  stata presentata alcuna istanza in relazione al mercatino dei prodotti alimentari che si intendeva organizzare nelle cosiddette “Comprese”, individuate quale punto nevralgico dell’amministrazione per rivitalizzare una zona della città che, sebbene prossima al centro cittadino ed alla chiesa patronale S. M. Della Speranza, non è considerata ne tanto meno caratterizzata dal giusto “appeal” da parte dei commercianti. Preso atto della mancata manifestazione di interesse per la commercializzazione dei prodotti alimentari, nella zona delle “Comprese”, si sta verificando la possibilità di realizzare il mercatino in via Sica e piazza Petrone, provvedendo a ricontattare le organizzazioni degli operatori ambulanti. Per quanto riguarda, di contro, il mercatino dei prodotti “non alimentari”, in piazza Aldo Moro, è pervenuta istanza da parte di una associazione, attualmente al vaglio nell’ufficio di competenza. Si precisa ancora, che in data 26/11/2018, è stata approvata la graduatoria per l’installazione delle attrazioni dello spettacolo viaggiante in Piazza Amendola, laddove verranno installate n. 6 giostrine per bambini. Dopo la seguente nota di precisazione, l’assessore al ramo, Lucio Pastorino, attende con fiducia e con ansia, che la macchina organizzatrice compia i passi dovuti, e consegni alla città di Battipaglia, quell’aria di festa Natalizia, che ancora non si avverte nelle strade.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->