I big del teatro al Giuffrè

Scritto da , 17 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Red Cro.

Vanessa Gravina, Maurizio Casagrande, Giorgio Pasotti, Milena Miconi, Gianni Ferreri, Cloris Brosca, Nello Mascia e Paolo Nani. I grandi nomi del teatro italiano fanno tappa a Battipaglia per dare corpo e anima alla nuova stagione teatrale del Teatro Aldo Giuffrè che debutterà sabato 9 novembre 2018 e terrà compagnia a tutti gli appassionati fino al 4 maggio 2019 con un appuntamento al mese.

IL CARTELLONE. Il nuovo cartellone prevede sette spettacoli in abbonamento e una mini-rassegna, composta da tre appuntamenti dedicati al teatro d’impegno civile ed al balletto. Si comincia sabato 9 novembre nel segno della tradizione e delle grandi tragedie, con Vanessa Gravina in “Didonis Fabula”, uno spettacolo ispirato al teatro classico in cui si narra della fatale passione di Didone per Enea. Il 22 dicembre sarà la volta della comicità partenopea di Maurizio Casagrande che porta in scena “Mostri a parte”, una brillante riflessione sull’effimero e spietato mondo dello spettacolo dal punto di vista di una rockstar in declino. Il 19 gennaio, Gianni Ferreri, Cloris Brosca e Nello Mascia saranno i protagonisti dell’adattamento teatrale de “L’oro di Napoli” di Vittorio De Sica, tratto dall’omonima raccolta di racconti di Giuseppe Marotta e adattati per il cinema da Cesare Zavattini. “Forza, il meglio è passato” con Giorgio Pasotti, in scena il 2 febbraio, attraversa la storia di alcuni personaggi del teatro e della letteratura e le varie epoche in cui hanno preso forma, cogliendo gli aspetti della vita dell’uomo e le sue innumerevoli contraddizioni. Il 22 marzo tocca a Milena Miconi, insieme a Mario Antinolfi ed Antonio Conte, in “Una settimana, non di più” una divertentissima commedia di Clément Michel in cui i colpi di scena e le situazioni esilaranti si susseguono in un ménage à trois, a tratti grottesco, degno della più interessante commedia francese contemporanea. Il 13 aprile sarà la volta della star internazionale Paolo Nani che nell’unica tappa nel centrosud Italia del suo tour 2018/2019 – porterà in scena a Battipaglia “La lettera”, spettacolo che da 26 anni viene riprodotto in tutto il mondo, con all’attivo oltre 1200 repliche. Un meccanismo perfetto che racconta una storia semplice, interpretata da un artista formidabile che diventa 15 persone diverse nel corso della performance. Chiude il cartellone “Il povero Pluto”, commedia di Aristofane adattata da Maurizio Micheli e Michele Mira bella con Vito Cesaro, in programma il 4 maggio.

EXTRA ABBONAMENTO. In aggiunta ai sette appuntamenti in cartellone, la nuova stagione teatrale prevede anche due spettacoli di impegno civile ed uno dedicato al balletto classico: si parte il 25 novembre con l’Astra Roma Ballet in “Sulle punte e no” che interpreterà tre balletti in stile neoclassico ed uno in stile contemporaneo di Paolo Arcangeli. L’8 febbraio Ferdinando Maddaloni porterà in scena “You decide” che tratta il controverso tema dell’informazione e la disinformazione sui tragici avvenimenti del 2001 a New York, un TheatReality stile Grande Fratello al termine del quale toccherà al pubblico presente in sala esprimere il proprio giudizio in favore della tesi più convincente tra strage o complotto mentre il 9 marzo toccherà a “Memento domine”, la vera storia di “Quell’Amara Unità d’Italia” vissuta dal popolo del sud, una storia raccontata dal munaciello liberamente tratta dal romanzo di Dora Liguori che firma anche la regia dello spettacolo.

I CORSI POMERIDIANI. Dopo il grande successo degli openday programmati per aprire le porte del teatro alla città ed ai suoi talenti nascosti, restano aperte le iscrizioni alla scuola di teatro: recitazione curata dal direttore artistico Vito Cesaro, il canto da Julia Prass ed i movimenti coreografici affidati a Marina Ansalone. Uno spazio aperto a grandi e piccini che possono fare esperienza circondati da veri professionisti del settore.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->