Gusto Italia: quattro giorni tra enogastronomia e artigianato

Scritto da , 18 Maggio 2022
image_pdfimage_print

di Alessandro Faggiano

Presentata ieri a Palazzo di Città la tappa salernitana di “Gusto Italia”: con sei Regioni rappresentate (Campania, Lazio, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia), una trentina di produttori e artiginali, laboratori in situ e artisti di strada, la manifestazione firmata da Associazione Italia Eventi si presenta carica di aspettative. La manifestazione si terrà da questo giovedì 19 maggio fino a domenica 22, con inaugurazione fissata per le ore 16 con l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive, Alessandro Ferrara, e con l’onorevole Piero De Luca. L’ingresso è totalmente gratuito e sarà possibile visitare gli stand, a orario continuato, tra le 10 e le 24. L’evento è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Salerno, della Camera di Commercio di Salerno e del Parco Nazionale del Cilento, del Viallo di Diano e degli Alburni, e in collaborazione con l’UNOE (Unione nazionale organizzatori di eventi) e Confagricoltura Salerno. La manifestazione di Gusto Italia punta sia sulla gastronomia che sull’artigianato. Particolare attenzione rivolta ai “laboratori del gusto”, che permetteranno agli avventori di fare una esperienza unica insieme a dei professionisti. Ogni giorno, alle sette di sera, un laboratorio diverso: si comincia giovedì 19 maggio con il sommelier Andrea Moscariello, che offrirà una degustazione guidata e permetterà, a chi volesse, di diventare “sommelier per una sera”. Il giorno dopo, il pizzaiolo Giuseppe Maglione presenta la pizza dedicata al carciofo bianco del Tanagro, nell’ottica di un progetto sviluppato con la Pro Loco di Sant’Arsenio. Sabato, sempre ore 19, la produttrice Pina Carmando mostrerà la preparazione del croccante realizzato con la nocciola di Giffoni. Si chiude in bellezza con il pasticcere Vincenzo Pepe, che preparerà un sorbetto con crumble al cumino selvatico e chips di carciofo. Per tutte le tappe dei laboratori del Gusto ci sarà la conduzione della giornalista gastronomica Antonella Petitti. Ad accompagnare cittadini e turisti che vorranno compiere questo percorso enogastronomico (e non solo) per Piazza della Libertà, ci sarà la compagnia de La Baracca dei Buffoni che si esibirà per tre giorni di seguito, da venerdì a domenica, con tre diversi spettacoli: venerdì 20 maggio alle ore 20 portano in scena “il fachiro e il professore”. Sabato, alla stessa ora, lo spettacolo “Kaos”. Si chiude domenica, alle 18:30, con “L’Uomo Orchestra”. Venerdì, alle 21:30, si esibirà il gruppo di musica popolare “Bellizzica”. L’evento è stato portato in giro per il meridione, trovando ampio spazio nel Sud Italia e nel Lazio. Giuseppe Lupo, vice presidente dell’UNOE e presidente di Italia Eventi, ha voluto ringraziare gli assessori Ferrara e Natella, presenti alla conferenza stampa in cui è stato presentata la manifestazione, e il sindaco Vincenzo Napoli. Per Lupo, “È una grande emozione riuscire a dar vita a un momento di condivisione e di scambio, dando spazio ad eccellenze che altrimenti sarebbe difficile conoscere”. Lo stesso Ferrara ha voluto rimarcare l’importanza di questi eventi per l’affermazione di Salerno come meta turistica e per diversificarne l’offerta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->