Gli infermieri del 118 chiedono di essere stabilizzati

Scritto da , 10 Gennaio 2020
image_pdfimage_print

Gli infermieri del 118 chiedono di essere stabilizzati. La richiesta è contenuta in una lunghissima lettere in cui viene esposta la loro situazione. “…Da anni “tanti” di noi facciamo parte di un “sistema nazionale” di fondamentale valenza per tutto il territorio. Al giorno d’ oggi siamo tutti a conoscenza che nella provincia di Salerno il sistema infermieristico dell’ emergenza territoriale è gestito da terze parti convenzionate con enti pubblici sanitari, le quali non garantiscono i giusti criteri,i diritti e la tutela dei collaboratori professionali sanitari che ne fanno parte. Come appreso soprattutto negli ultimi periodi corre l’ obbligo di ricordare che molte situazioni emerse sono state spesso segnalate ed evidenziate da più parti (le condizioni di criticità pessime,inadeguate ed inaccettabili in cui versano gli infermieri in prov. di Salerno)”. Nella nota viene evidenziato che gli infermieri si ritrovano in un sistema che non riconosce più la professione,ridimensionando con il tempo sempre di più il ruolo dell’ infermiere 118. “…La seguente (categoria infermieristica) chiede la stabilizzazione del personale “volontario” (volontario per modo di dire) garantendo così i diritti e la tutela dei professionisti infermieri senza alcun intermediario, abbiamo modo di ritenere che occorrerebbe reclutare personale sanitario giovane con una buona esperienza e con lunga prospettiva lavorativa(già presente sui mezzi di soccorso). Da quanto emerso riteniamo che ci devono essere criteri nazionale per il sistema di emergenza territoriale 118 (non differenziazioni per regione) che devono essere gestite da personale medico/infermieristico specializzato ed operante in quanto si parla di un settore delicato e critico, e che venga riconosciuta la figura professionale dell’ infermiere garantendo l’ integrità del sistema e la tutela ed i diritti della categoria infermieristica. Per il reclutamento infermieristico in provincia di Salerno è stata proposta una manifestazione d’ interesse (graduatoria avviso pubblico Asl Salerno già presente) dato che la maggior parte degli operatori è inserita nella graduatoria e che potrebbe essere immediatamente reclutato. Mettiamo a conoscenza che oltre il ridimensionamento del ruolo,gli infermieri non hanno alcun tipo di diritto (assicurazione, contratto, malattia, rischi, ferie, svolgendo orari di servizio indecenti e fuori norma, sfruttamento di terze parti). Ci auguriamo fiduciosi che la nostra proposta presentata venga presa subito in considerazione con urgenza,dato le condizioni critiche e disagiate in cui versa la categoria infermieristica operante sulle ambulanze in provincia di Salerno”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->