Gilda Tranzillo: «Porterò in Consiglio i disagi di giovani e frazioni di Castel San Giorgio»

Scritto da , 20 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Carmine Pecoraro CASTEL SAN GIORGIO. Porterò in Consiglio Comunale tutti i problemi e le esigenze dei giovani, delle donne e di tutti i disoccupati delle tredici frazioni di Castel S. Giorgio. Queste le priorità della dottoressa Gilda Tranzillo, docente di musica e laureanda in giurisprudenza alla prestigiosa Università di Camerino e candidata al Consiglio comunale nella lista “Per Castel San Giorgio” che candida a sindaco il primo cittadino Franco Longanella. L’aspirante consigliere comunale, residente nella frazione “Aiello” dove è catechista nella parrocchia di S. Maria di Costantinopoli, guidata da don Antonio Pagano, in questi giorni in piena attività per la tradizionale festa del volo degli angeli, prevista per il prossimo 26 maggio, è alla sua prima esperienza politica. Gilda Tranzillo oltre ad essere da sempre parte attiva della vita sociale e culturale del paese è anche componente dei prestigiosi cori di Castel S. Giorgio e Corte Domini, vanto della cittadina del basso nocerino. Gilda Tranzillo quali sono le sue proposte per creare nuovi posti di lavoro a Casatel S. Giorgio. “ D’intesa col nostro sindaco Franco Longanella sarà creato un albo dei giovani laureati di Castel S. Giorgio, da coinvolgere in una consulta dei saperi, laboratorio permanente che offra progetti e proposte da rendere operativi ( ad es. l’incentivo economico alla creazione di applicazioni smart che possano essere legate alle necessità territoriali). Quali le proposte per integrare l’Università di Salerno nel territorio e favorirne lo sviluppo. “Bisognerà sviluppare sempre di più un collegamento strutturale tra Territorio e la vicina Università degli Studi di Salerno, ubicata a Fisciano, con attenzione specifica al settore agro-alimentare e alla sostenibilità ambientale. Nel nostro comune operano prestigiose industrie conserviere quali la Calispo, la Pecos, la C.P.C., Annalisa, Di Leo e la Costantinopoli che danno lavoro a circa 1000 stagionali”. Quali progetti per le 13 frazioni di Castel San Giorgio. “ A Casalnuovo, Taverna, Aiello, Fimiani Campomanfoli, Lanzara, Corte Domini, Castelluccio, Santa Maria a Favore, Trivio, Codola, Torello, Santa Croce vogliamo creare i comitati di frazione che interagiscono fra i cittadine e le istituzioni per risolvere i problemi della gente”. Quantunque giovane, Gilda Tranzillo ha le idee molto chiare circa i progetti per rilanciare Castel San Giorgio ed inoltre si è scagliata contro i mestieranti della politica, un tempo acerrimi nemici e oggi alleati che hanno distrutto il Comune durante la loro gestione che oggi si sono accordati su un progetto politico comune circa le preferenze fra Comune e Regione. Intanto prosegue la campagna elettorale della lista “Per Castel San Giorgio” col candidato sindaco Franco Longanella che stasera terrà un comizio a Santa Maria a Favore, domani a Castelluccio, Venerdì ad Aiello con la presenza di Gilda Tranzillo sul palco, Sabato a Trivio e Domenica al Parco Onorato a Castel San Giorgio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->