Gestione delle spiagge libere in provincia di Salerno: a decidere sarà l’unità di crisi

Scritto da , 26 Maggio 2020
image_pdfimage_print

Fondamentale nelle prossime ore il confronto con l’Unità di Crisi regionale per decidere sulla sorte delle spiagge libere salernitane. «Già questa mattina (ieri per chi legge nda) abbiamo avuto un incontro in merito. – afferma De Maio – Mentre per quanto riguarda gli stabilimenti balneari, i dispositivi li fa valere il concessionario, cercando un giusto equilibrio fra la garanzia di distanziamento e di presenze nello stesso. Altra cosa, invece, è per quanto riguarda le spiagge libere. Il confronto sarà importante per valutare se abbiamo recepito bene quanto disposto nell’ordinanza numero 50. Si parla anche di piantane, una sorta di stallo che si deve mettere a disposizione dei bagnanti e che, di conseguenza, limiterà ancor più lo spazio sull’arenile. Non è escluso che punteremo anche sulla prenotazione della discesa sulla spiaggia». Una prenotazione che, allo stesso tempo, oltre a garantire una certa tracciabilità dell’utente, servirà anche ad assicurare una sorta di rotazione, nell’usufruire della spiaggia. «Stiamo cercando di valutare tutte le misure affinché non vi sia discriminazione. – riprende De Maio – In modo tale che tutti possano avere la disponibilità di poter usufruire della spiaggia. In buona sostanza, non è detto che dopo una prima prenotazione sia possibile accedere nuovamente alla spiaggia. Ma sarebbe necessario attendere un tempo limite per accedere nuovamente alla spiaggia».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->