Furti in città, summit in Prefettura. L’incontro richiesto dal sindaco Napoli dopo una serie di furti avvenuti ai danni di negozi e scuole

Scritto da , 25 Marzo 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Si è svolta ieri mattina una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto di Salerno, Francesco Russo, e convocata su richiesta del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli per “fare il punto” sulla situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nella città di Salerno, alla luce dei recenti episodi di furto presso alcuni esercizi commerciali. Il primo cittadino di Salerno ha espresso “preoccupazione per le azioni criminali che, nei giorni scorsi durante l’orario notturno, sono state perpetrate ai danni di due pizzerie del centro cittadino, nonché ai danni di un istituto scolastico che ha subìto il furto di alcune apparecchiature informatiche”. Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato i vertici provinciali delle forze di polizia, è stata effettuata una panoramica di carattere generale sui fenomeni criminosi legati al protrarsi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ancora in atto, e alle misure restrittive disposte da provvedimenti di carattere nazionale e regionale che stanno mettendo a dura prova le economie degli esercizi commerciali. Dai dati statistici più recenti, fa sapere la Prefettura di Salerno, è emerso un decremento di circa il 30%, rispetto allo scorso anno, degli episodi di furto avvenuti nella città di Salerno, tale da far ritenere che non vi sia in atto una situazione di allarme generalizzato. Le forze di polizia hanno ribadito il proprio impegno a presidiare il territorio, secondo le rispettive aree di competenza, garantendo la presenza notturna di pattuglie in tutti i punti della città, secondo il piano di controllo coordinato del territorio. Anche il sindaco e il comandante della polizia municipale del comune capoluogo hanno fornito la propria disponibilità in ordine alle esigenze di presenza e controllo del territorio. Nel contempo, è stata fatta rilevare la necessità di installare o implementare i dispositivi di difesa passiva, presso gli esercizi commerciali, quali impianti di videosorveglianza e sistemi di allarme che consentano l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine già dispiegate sul territorio, nonché di essere di ausilio nell’attività investigativa. Il prefetto di Salerno ha condiviso quanto rappresentato dalle forze dell’ordine ed ha ribadito che “è di tutta evidenza che la presenza delle forze dell’ordine, che effettuano in via ordinaria il controllo del territorio, può essere più tempestiva ed efficace, negli orari notturni, se coadiuvata da strumenti di difesa passiva predisposti dai singoli esercizi commerciali. A tal fine risulta opportuno, anche con l’ausilio delle associazioni di categoria, sensibilizzare la platea dei gestori e negozianti, affinché si premuniscano di adeguati strumenti ad effetto deterrente”. La riunione si è conclusa con l’intesa di “sviluppare sinergie sempre più proficue per prevenire turbative all’ordine e alla sicurezza pubblica ed innalzare anche il senso di sicurezza percepita nella popolazione”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->