Francesca Golia, una salernitana da Oscar… sognando Di Caprio

Scritto da , 4 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Giuseppe D’Alto

Una salernitana da… Oscar. Da Premio Oscar. C’è anche una salernitana nel cast degli attori che hanno preso parte al film premiato come miglior film straniero ad Hollywood: “La Grande Bellezza”. Francesca Golia (foto) ha recitato, nella parte di una suora, due scene del film che ha stregato la critica americana (l’esordio nel film Lo spazio bianco di Francesca Comencini nel 2009, poi la “Kryptonite nella borsa e  Bella Addormentata di Marco Bellocchio). Due momenti particolarmente significativi interpretati col piglio della veterana al punto di strappare gli apprezzamenti del regista Paolo Sorrentino. Un sogno per Francesca, salernitana di via Paolo De Granita, che per coltivare la sua passione per il cinema e la recitazione ha lasciato Salerno subito dopo aver conseguito il diploma al Liceo Tasso. Una passione per la quale ha riposto nel cassetto anche il fioretto con il quale si cimentava quando era atleta della Nedo Nadi Salerno. Un anno di studi a New York poi il rientro in Italia per stabilirsi a Roma. “A Salerno non avrei avuto l’opportunità di cullare il mio sogno”. Notte insonne. Le emozioni viaggiano sulla Salerno-Roma in direzione Hollywood. I genitori, Raffaele Golia e Laura Ferrara, seguono con apprensione l’evento che tiene incollati alla tv milioni di persone. “Una grande gioia, Francesca è una ragazza determinata che sta facendo tanti sacrifici per farsi strada in un lavoro complicato visto che di attori bravi ce ne sono tanti. L’emozione è stata grande -afferma la signora Laura. A quasi trecento chilometri di distanza Francesca Golia ha organizzato una mini notte da… oscar con gli amici per vincere la tensione dell’attesa e superare qualche sbadiglio visto che la proclamazione è arrivata alle 6 del mattino. Il grande urlo. “La prima reazione è stata questa -afferma Francesca Golia. Non la smettevo di gridare per la gioia e la mia voce, penso che si senta -afferma dall’altro capo del telefono, oggi (ieri per chi legge ndr) ne risente. Dopo che al Festival di Cannes il film era passato quasi inosservato quasi non ci pensavamo ad una cosa del genere”. Poi il grande brindisi. “E non solo uno – sottolinea raggiante. Non è stato facile restare in piedi tutta la notte e non vi nascondo che ci sono stati momenti in cui la stanchezza stava per prendere il sopravvento ma, grazie anche alla bella compagnia, siamo riusciti ad arrivare fino in fondo e poi, vi assicuro, vista l’adrenalina accumulata per l’Oscar è stato difficile riaddormentarsi… E pensare che dovevo anche svegliarmi per andare a recitare”. Un’attesa doppia per la giovane attrice salernitana. “Non nascondo che speravo anche in un trionfo di Leonardo Di Caprio, per me è un mito. Un film con lui? Lo vedo così in alto che non ci ho mai pensato, neanche come sogno ma ora chissà… Solo pensiero che Martin Scorsese abbia visto il fim mi inorgoglisce. Essere sbarcati negli States, anche con una piccola parte, è qualcosa di incredibile”. Scena al naturale. Sorrentino ha vinto la sua scommessa. “Beh in tanti mi hanno riferito che essere scelti da lui non è facile al di là del ruolo che rivesti nel film. Pensate che nel momento di girare la scena non mi ha neanche detto cosa sarebbe successo. Ero terrorizzata mi ha detto solo di camminare e poi tutto è venuto naturale”. Cast stellare Da Verdone alla Ferilli passando per Tony Servillo. “Un’emozione lavorare con un cast del genere anche se non ho avuto molte possibilità di dialogare con loro. Tutti grandi professionisti”. Dedica e futuro. Il primo pensiero è rivolto ai genitori che “hanno scommesso su di me in in un ambiente non facile. Il futuro? Per ora al teatro dove esordirà a giugno con il Gabbiano, poi magari una parte con un ruolo da protagonista… Un po’ bisogna pensare in grande”. E magari nuovi premi, nuovi riconoscimenti. “Beh, forse è meglio che questo lo dici tu”. Un po’ di scaramanzia non guasta mai.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->