Frana via Croce: la Procura acquisisce gli atti del Comune di Salerno

Scritto da , 7 Marzo 2013
image_pdfimage_print

A quanto pare la Procura sembra che ci abbia messo lo zampino. Sulla frana di via Benedetto Croce sono stati acquisiti i primi atti. Per ora la documentazione che è stata portata al vaglio dell’autorità giudiziaria è quella del Comune di Salerno.
Lo smottamento, infatti, si è verificato sul territorio salernitano, e benché strada di competenza provinciale, il sindaco – a detta anche dei vertici della Provincia di Salerno – avrebbe dovuto emettere una propria ordinanza, anche per gli interventi di protezione civile. Atto che Vincenzo De Luca, allo stato non avrebbe firmato, seguendo la linea del silenzio (salvo piccoli annunci su Facebook) sulla vicenda, la cui drammaticità ha superato ogni livello. Ricordiamo che da quasi un mese, la frana di via Croce tiene isolate Vietri sul Mare, Cava de’ Tirreni e la costiera Amalfitana. Per raggiungere il capoluogo salernitano, oltre il tortuoso ed insicuro giro collinare tra le frazioni di Cava de’ Tirreni che confinano con Salerno, l’unica alternativa è il pagamento (per gli automobilisti ingiusto) del pedaggio autostradale.Due euro, ogni volta che la sbarra del casello si alza. Ma ora a volerci vedere chiaro sembra che sia scesa in campo la Procura di Salerno. A supporto ci sarebbe anche un esposto del comitato No Frana, oltre naturalmente alle vibranti proteste di cittadini, pendolari e degli stessi amministratori dei comuni vittime della frana.Non si esclude che l’acquisizione degli atti possa avvenire anche a Palazzo Sant’Agostino. D’altronde è li che al momento si trova la più corposa documentazione. Al momento è la sola Provincia di Salerno ad aver emesso l’ordinanza di chiusura. Infine, occhi puntati anche sulla messa in sicurezza. Accertato che si tratti di un cantiere privato (i lavori sono stati commissionati dalla Total Erg, proprietaria del costone che avrebbe incaricato la stessa ditta già individuata per i lavori di somma urgenza dalla Provincia di Salerno), chi sta controllando tutto ciò? In pratica c’è la parte pubblica che controlla il progetto e l’avanzamento dei lavori di messa in sicurezza del costone?

 

7 marzo 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->