“Forlì musica” inizia dal flauto di Andrea Oliva

Scritto da , 27 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Olga Chieffi

Il 12 aprile scorso è ufficialmente nata Forlì Musica Aps, evoluzione naturale dell’importante esperienza artistica ed umana che, sin dal 2011, ha visto collaborare le associazioni Bruno Maderna e Amici dell’Arte. Questa fruttuosa amicizia ha consentito la realizzazione di stagioni musicali di grande rilievo, animate dalla presenza di alcuni tra i più importanti musicisti a livello nazionale ed internazionale, e di innovativi progetti di educazione e formazione musicale rivolti ai giovani . La nuova Forlì Musica intende farsi carico di questa importante eredità per continuare a far vivere, con rinnovato slancio e rinnovate ambizioni, il sogno comune di diffondere ovunque l’amore per la musica e la cultura. Consapevoli delle sfide che ci attendono: ForlìMusica nasce infatti in uno dei periodi più difficili per la vita culturale del nostro paese; per i musicisti, che lavorano, per il pubblico con cui condivide quelle emozioni intense che solo la musica riesce a trasmettere , per il mondo dei lavoratori dello spettacolo in forte sofferenza, a causa dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso. La nascita di ForlìMusica rappresenta, quindi, per noi una straordinaria testimonianza della resilienza del nostro territorio e del mondo della cultura, i quali si dimostrano capaci, grazie ad un incredibile mix di fantasia e professionalità, nel mezzo delle difficoltà del presente, di immaginare e progettare il futuro. Si vuol, dunque festeggiare questi importanti traguardi e celebrare la ripartenza della musica dal vivo dopo i durissimi periodi di lockdown avvenuti nel 2020 e nel 2021, una festa alla maniera di ForlìMusica, con un programma che coniuga la valorizzazione dei giovani con la sempre alta qualità dei solisti invitati a collaborare con l’Orchestra Maderna e ospitati a Forlì. La primavera musicale di Forlì, allestita da Danilo Rossi, in qualità di direttore artistico, sarà inaugurata, il 29 aprile, alle ore 19, dal flautista Andrea Oliva, virtuoso e primo flauto dell’Orchestra di Santa Cecilia di Roma, in duo con la pianista Marta Cecini nella splendida cornice dell’Abbazia di San Mercuriale. Programma godibilissimo che passa dalla Sonatina di Gaetano Donizetti, ai 5 pezzi facili di Rota, sino alla Barcarola & Scherzo di Casella, per chiudere il primo set con Il pastore svizzero di Morlacchi. Pagine di alto spessore e virtuosismo impreziosiranno il secondo tempo, a cominciare dal Cantabile & Presto di George Enesco, Le merle noire di Olivier Messiaen, sino alla Suite Antique di John Rutter e la Ballade di Frank Martin che coniugando con una straordinaria espressività, una sensazione di inesausta energia ottenuta con lunghi crescendo costruiti non solo con la dinamica, ma con l’intensificazione ritmica e la direzione melodica verso l’acuto, chiude splendidamente questa riflessione sul Novecento. La primavera di ForlìMusica vede in programma anche la diciassettesima edizione de l concorso “Adotta un Musicista”, in programma dal 30 aprile al 2 maggio 2021 e riservato a musicisti in erba, entro i 16 anni di età. Al fine di sostenere economicamente i nostri musicisti, e per affermare il valore che per la direzione hanno la musica e l’arte tutta, ha deciso che il concorso si terrà in presenza, e con tutte le precauzioni sanitarie necessarie, per dare la possibilità ai giovani musicisti di vivere questa esperienza al meglio. La prova finale del 2 maggio e la premiazione che, come previsto dal concorso, si svolgeranno presso il Teatro Diego Fabbri di Forlì con la partecipazione dell’Orchestra Maderna, quest’anno includerà un’importante verrà trasmessa in diretta da Teleromagna dalle ore 17.00 e presentata da Francesca Leoni. Sarà possibile, inoltre, visionare lo spettacolo online gratuitamente sul sito www.forlimusica.it. La rassegna primaverile si concluderà il 24 maggio al Teatro Diego Fabbri di Forlì dove l’orchestra giovanile Orcreiamo suonerà, oltre al repertorio classico, tre opere prime realizzate da altrettanti giovani compositori nell’arco di tre residenze artistiche svoltesi a partire da novembre 2019. Orcreiamo, progetto vincitore del Bando Siae PerChiCrea 2019, nasce dalla volontà di ForlìMusica, con la collaborazione del Conservatorio di Cesena, di guidare i giovani talenti alla co-creazione di opere prime; di ampliare l’offerta di opportunità per i giovani musicisti, di permettere ai giovani di suonare in un’orchestra professionista, e arricchire l’offerta musicale del territorio. Un progetto unico nel suo genere dove sono coniugate esperienze lavorative in orchestra sotto la guida di esperti tutor e l’esecuzione di composizioni contemporanee in prima esecuzione assoluta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->