Forex: cosa aspettarsi dal cambio euro-dollaro tra Coronavirus e rischio inflazione?

Scritto da , 1 Giugno 2021
image_pdfimage_print

La pandemia di Coronavirus continua a condizionare i dati macroeconomici, soprattutto in Asia con il record di decessi registrato in India, mentre il forte incremento dell’inflazione e l’aumento sostenuto delle materie prime potrebbero mettere a rischio la ripresa. In questo contesto il cambio euro dollaro si sta indebolendo, dopo una lunga fase di svalutazione del biglietto verde, un evento che potrebbe definire l’inversione di tendenza prevista da molti analisti nelle scorse settimane.

Il dollaro si è rafforzato contro le principali valute Forex nelle ultime giornate, infatti non solo ha recuperato sulla moneta unica ma è risalito anche nei confronti dello yen giapponese e della sterlina inglese. Il riferimento principale rimangono i dati macro USA, specialmente dopo le parole del Segretario al Tesoro Janet Yellen che ha aperto a un possibile aumento dei tassi nel 2021, mentre Jerome Powell, presidente Fed, ha ribadito la volontà di non modificare per adesso la politica monetaria della Federal Reserve.

L’incertezza dovuta all’emergenza sanitaria sempre ormai destinata a ridursi sensibilmente, con gli Stati Uniti che dopo aver superato i 100 milioni di persone immunizzate aprono anche ai vaccini verso gli adolescenti. Il rischio inflazione rimane il vero punto interrogativo per il mercato valutario, con la massima attenzione alle prossime mosse della Banca Centrale statunitense, per capire quali potrebbero essere le scelte di Powell qualora crescita e prezzi dovessero salire in modo eccessivo.

Quali sono i migliori broker Forex per investire sul cross EUR/USD

 

La coppia EUR/USD sarà una delle protagoniste della ripresa economica, con le valute di USA e Unione Europea pronte a rappresentare il sentiment dei mercati. Per investire su questo cross valutario, come spiega BrokerForex.it è indispensabile scegliere un broker autorizzato e specializzato. Per farlo è importante valutare le proposte dei migliori operatori del settore attraverso un conto demo gratuito, uno strumento essenziale per analizzare il servizio dell’intermediario e prendere confidenza con la piattaforma di trading online.

Tra gli aspetti da considerare ci sono le commissioni applicate dal broker, affinché sia possibile operare sul Forex con costi contenuti e spread competitivi, massimizzando le performance finanziarie di lungo periodo. Ovviamente, è fondamentale avere a disposizione strumenti professionali per l’analisi finanziaria, con la possibilità di usare grafici, indicatori e oscillatori per monitorare le coppie valutarie e realizzare operazioni in linea con la propria strategia d’investimento.

Inoltre, il broker Forex deve fornire risorse di qualità per la formazione, garantire un’esecuzione degli ordini efficiente, mettere a disposizione software avanzati per il trading e un’ampia gamma di cambi major, minor ed esotici su cui investire. Tra i migliori operatori del settore secondo gli esperti ci sono eToro, Capital.com, Plus500, FP Markets e Trade.com, tutti intermediari autorizzati CySEC con un’ottima reputazione nell’ambiente e soluzioni adatte ai trader retail principianti e intermedi.

Trading Forex: attenzione a strategie e calendario economico

 

Per investire sul cambio euro dollaro e sul mercato delle valute in generale è indispensabile pianificare una strategia operativa efficace. Si tratta di sistemi che servono per testare le indicazioni ottenute con l’analisi tecnica, attraverso l’utilizzo di metriche personalizzate e strumenti come medie mobili e bande di Bollinger, allo scopo di capire se gli insight ottenuti sono adatti per aprire o meno una posizione.

Una strategia di trading Forex può essere più o meno complessa, in base alle proprie competenze e al tipo di sicurezza desiderata prima di investire. Ad esempio, un trader potrebbe prevedere due o tre conferme della tendenza per dare il via libera alla posizione, mentre altri investitori potrebbero preferire un approccio con appena un livello di conferma del trend, una soluzione più rischiosa ma in grado di offrire un rendimento potenziale più elevato.

Allo stesso modo bisogna seguire con grande attenzione il calendario economico, per monitorare tutti gli eventi più importanti e non perdere la pubblicazione dei dati macro che possono influire sull’andamento dei cross valutari. Per aumentare l’efficienza delle operazioni è essenziale integrare l’analisi tecnica con quella fondamentale, eventualmente avvalendosi di trading system e segnali di trading per semplificare la gestione di alcune attività ripetitive e ottimizzare le prestazioni di trading online laddove possibile.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->