Fonderie: Il consiglio regionale della Basilicata dice no al trasferimento

Scritto da , 19 Maggio 2021
image_pdfimage_print

Anche il consiglio regionale della Basilicata si oppone alla delocalizzazione delle Fonderie Pisano nell’area industriale di Buccino. Il consiglio guidato dal presidente Vito Bardi ieri ha infatti approvato la mozione che si oppone al trasferimento dell’opificio. Sì all’unanimità al documento frutto di due mozioni presentate dal consigliere Gerardo Bellettieri (FI) e dai consiglieri Carmela Carlucci, Gianni Leggieri e Gianni Perrino (M5s), sottoscritto in aula anche da Roberto Cifarelli e Marcello Pittella (Pd). La mozione impegna il presidente della Regione e la giunta regionale a prendere una posizione di “netta contrarietà alla delocalizzazione della fonderia nella zona industriale di Buccino in considerazione del danno che ne deriverebbe alla vicinissima Vietri di Potenza” e ad aprire un confronto con la Regione Campania e le varie istituzioni locali interessate dal problema con l’intento di “valutare in maniera puntuale le eventuali ripercussioni che potrebbero esserci sul territorio lucano e i suoi cittadini in termini di impatto ambientale e anche lavorativo”. Una decisione dettata dalla vicinanza tra il territorio di Buccino e Vietri di Potenza; quest’ultimo, infatti, potrebbe “pagare” le conseguenze prodotto dall’opificio, ragion per cui è stato chiesto un confronto con la Regione Campania e le varie istituzioni locali interessate dal problema “con l’intento di valutare in maniera puntuale le eventuali ripercussioni che potrebbero esserci sul territorio lucano e i suoi cittadini in termini di impatto ambientale e anche lavorativo”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->