Flores Heatley: «Questa Cavese non molla mai»

Scritto da , 27 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Francesco De Pisapia

CAVA DE’ TIRRENI – Riprendono oggi pomeriggio gli allenamenti della Cavese che nel prossimo turno comincerà a giocare nuovamente di domenica ed il tecnico, in vista di questo cambiamento, ha concesso la giornata di ieri di assoluto riposo ai propri calciatori.
La prestazione contro il Rende, considerata l’inferiorità numerica per oltre settanta minuti, ha evidenziato ancor di più il carattere e la tenacia del gruppo che mister Modica ha plasmato quasi a sua immagine e somiglianza, ovvero quel mai mollare davanti alle difficoltà e crederci fino in fondo. In effetti gli aquilotti hanno tenuto più che testa alla ex capolista e nonostante gli errori della terna arbitrale e dei suoi collaboratori con decisioni più che discutibili, sono riusciti nell’extra-time a ristabilire la parità grazie al guizzo sotto porta del giovane attaccante Kayro Flores Heatley entrato nella ripresa ed alla sua prima marcatura tra i professionisti in campionato: “Questo gol è certamente importante ed è un punto che sicuramente ci siamo meritati sul campo visto che abbiamo giocato in dieci quasi da inizio partita.
Nonostante gli errori arbitrali ci abbiano penalizzato, questo è un gol che mi sento di dedicare a tutta la squadra perché abbiamo lottato come se fossimo stati venti calciatori in campo buttando il cuore oltre l’ostacolo; alla fine sono riuscito a fare gol ed è merito della squadra.
Ovviamente quando c’è una buona prestazione da parte di tutti si va a casa sempre soddisfatti, poi nel caso riesci a portare a casa i tre punti o, come oggi, riesci a strappare un punto lo si è ancora di più. Pur partendo dalla panchina, ogni volta che entro in campo per me è sempre un occasione per poter aiutare la squadra e tutti i compagni che durante la settimana si allenano costantemente con impegno e dedizione. Noi siamo pagati per dare il massimo poi è naturale che il mister faccia le sue scelte sull’undici da mandare in campo e se tocca a me cerco di dare tutto ciò che è possibile per aiutare prima i compagni e poi me stesso; alla fine quel che succede, succede. Il mio gol è frutto della caparbietà di questo gruppo: la palla stava per uscire e il difensore la stava coprendo; nessuno avrebbe scommesso che potesse essere recuperata, molti avrebbero mollato mentre Marco (Rosafio) con una zampata lo ha costretto all’errore e fortunatamente ero lì e l’ho messa dentro e questo è il risultato che si raccoglie quando un gruppo non molla mai e ci crede fino all’ultimo”. Ora, terminato il “Novembre nero” dal punto di vista dei risultati (solo due punti in quattro gare) ma non delle prestazioni, gli uomini di mister Modica sono chiamati ad invertire questo trend a cominciare dalla sfida di Domenica al “Ceravolo” di Catanzaro.
Le due squadre si sono già affrontate nella Coppa Italia di Lega Pro pre-campionato ed in quell’occasione Flores Heatley realizzò addirittura una doppietta anche se non valse ad evitare la sconfitta. L’auspicio è che possa ripetersi ma questa volta in maniera determinante per il risultato.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->