Fi: spunta Eva Longo Pd: Gianni Pittella c’è Cozzolino vuole il bis

Scritto da , 11 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Forza Italia e Pd non vogliono sbagliare: per loro le elezioni europee saranno un test importante qui in Italia. Insomma da un lato, Forza Italia, misurerà ancora la forza del Cavaliere; dall’altro il Partito democratico, o meglio Renzi, raccoglierà eventualmente i primi risultati in termini elettorali. Si preparano, dunque, le liste incasellando tutti i nomi rappresentativi dei vari territori nelle varie circoscrizioni. Al momento sul fronte Salerno restano pochi i candidati in corsa, seppur sia tutto ancora da vedere. In Forza Italia quasi certa la discesa in campo di Fulvio Martusciello, assessore regionale alle attività produttive che farà coppia con gli uscenti Aldo Patriciello, Clemente Mastella ed Enzo Rivellini. Tra le new entries si vocifera un posto per Pasquale Aliberti, sindaco di Scafati o per l’ex deputato Pasquale Vessa. Per le quote rosa, invece, potrebbe esserci la senatrice Eva Longo, più volte a colloquio con il Cav. nell’ultimo periodo, nonché Antonia Ruggiero e Daniela Nugnes. Si parla inoltre di Nicola Cosentino o di un componente del suo gruppo. Nel Pd oltre a Michele Emiliano, che su indicazione di Renzi guiderà la circoscrizione, l’altro renziano dovrebbe essere il sindaco di Ischia, Giosì Ferrandino, che avrebbe già ottenuto il placet di Lello Topo, capogruppo regionale democrat. Non si discute la riconferma di Andrea Cozzolino, forte anche del ritrovato sostegno di Antonio Bassolino, nonché di Gianni Pittella, che accresce sempre di più il suo gruppo ed il suo consenso elettorale anche in provincia di Salerno. Su di lui confluirà anche il consigliere regionale Peppe Russo. Naturalmente mancano i nomi salernitani, e probabilmente, salvo imprevisti, non si esclude che la città e la sua provincia possano ritrovarsi senza rappresentanza. Per ora l’unico nome che potrebbe essere presente nella lista del Pd è quello di Guglielmo Vaccaro. Per il resto, benché offerto un posto all’area deluchiana, da via Manzo non giunge nessuna indicazione. Forse perché davvero al momento, e in considerazione dei tempi che corrono, non c’è nessun nome da mettere in campo. Di ritorno da Fiuggi, invece, Antonio Iannone si giocherà la sua carta con un forte sostegno interno ai Fratelli d’Italia. Sarà lui, con molta probabilità a guidare la circoscrizione per il partito di Giorgia Meloni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->