Ex Marzotto, diffida al sindaco: «Il progetto non va approvato

Scritto da , 27 Giugno 2019
image_pdfimage_print

Di Erika Noschese 

No alla realizzazione dei grattacieli nell’area dell’ex Marzotto. A diffidare il sindaco Vincenzo Napoli il consigliere di Salerno di Tutti Gianpaolo Lambiase che, di fatto, chiede alla giunta comunale di rigettare la proposta e di non adottare alcun provvedimento di approvazione relativo al progetto del comparto Cr_30 area ex Marzotto che prevede la realiz- zazione di 3 grattacieli da 50 metri d’altezza. «Per non creare danni irreparabili, bisognerebbe responsabilmente bloccare la cementificazione indiscriminata del territorio consentita dal Puc, poiché si registra a Salerno un costante decremento della popolazione e sono ormai disponibili migliaia di abitazioni vuote e/o in vendita. Sono necessarie nuove scelte di pianificazione, che punti- no al recupero, più che all’espansione edilizia», ha infatti dichiarato il consigliere secondo cui il problema non ha solo carattere generale ma riguarderebbe i singoli progetti che potrebbero portare la giunta ad incorrere in un grave “errore ammini- strativo” se dovesse valutare con superficialità gli aspetti tecnico-urbanistici. Secondo quanto prevede il Puc, il comparto Cr_30 dovrebbe essere attraversato ed impegnato da una nuova ar- teria stradale, che diventa una “invariante”, in quanto parte di una ampia rete stradale comunale prevista pro- prio dal Puc, che dovrebbe agevolare la circolazione in tutta l’area a monte dello stadio Arechi. Il progetto presentato per la realizzazione dei tre grattacieli andrebbe dunque a modificare il tracciato interno della via comunale, posizionandola a bordo del lotto ed in adiacenza alla linea ferroviaria. Questa scelta impedirebbe l’allacciamento diretto alla nuova rete di viabilità comunale, comportando la ne- cessità di una ulteriore variante che va oltre i confini del lotto Cr_30.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->