Ex Consorzio di Bacino Salerno2, lavoratori non ancora stabilizzati

Scritto da , 24 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Sono ancora in attesa della stabilizzazione, i dipendenti del Consorzio di Bacino Salerno 2 che, dopo ormai 4 anni dalle vane promesse politiche, si ritrovano a fare i conti con una precarietà che mette a dura prova anche le famiglie. “Abbiamo avuto varie promesse dal parlamentare Piero De Luca ma, a distanza di due anni, ora ci nega anche gli incontri”, hanno dichiarato gli ex dipendenti della Cooperativa Interinali. Negli anni passati è stato decretato il fallimento della società e si è reso necessario attivare una fase di stabilizzazione che ha coinvolto quasi tutti i dipendenti, ad eccezione di sei che, ancora oggi attendono. Se per i loro colleghi è scattata l’assunzione presso Salerno Pulita o le varie cooperative del Comune lo stesso non è accaduto con loro: “Ormai siamo rimasti in sei, circa perchè molti si sono arresi ma noi non ci arrendiamo, vogliamo che vengano rispettati gli impegni assunti dalla politica salernitana, vogliamo poter lavorare e vogliamo avere le stesse opportunità che sono state concesse agli altri”, hanno aggiunto, chiedendo un confronto pubblico con il parlamentare dem Piero De Luca, pronti a nuove azioni di sciopero dopo quelle che si sono susseguite negli anni passati, con scarsi risultati nonostante l’intervento anche delle organizzazioni sindacali che hanno più volte chiesto la stabilizzazione.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->