Europee, un posto per l’area De Luca: ma il nome non c’è

Scritto da , 10 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Soddisfatti i renziani per Michele Emiliano capolista per il Pd, la lista per le europee si compone sempre più. L’area campana di Matteo Renzi, punterebbe però anche su secondo candidato: Giosi Ferrandino, sindaco di Ischia e renziano doc. A sostenerlo anche il gruppo salernitano composto da Fiume, Russomando e Annunziata. Quanto alle altre correnti, pare che la proposta sia giunta anche a Vincenzo De Luca. In pratica l’offerta vale un posto in lista per un fedelissimo del sindaco di Salerno. Al momento, esclusa l’ipotesi Piero De Luca, pare che il primo cittadino non abbia alcun nome. Non fosse altro che le elezioni europee potrebbero essere un’arma a doppio taglio: la probabile possibilità di non essere eletto insieme ad una possibile modesta figura sotto il profilo elettorale. Così, quasi certamente, il primo cittadino di Salerno potrebbe declinare l’invito e restare alla finestra in attesa poi delle primarie per la guida della Regione Campania. Invece è molto probabile che Guglielmo Vaccaro, proprio in vista delle Regionali 2015, si giochi la sua carta con una sua candidatura per Bruxelles o comunque di qualcuno molto vicino alla sua area. Una prova di forza che il deputato ha già annunciato durante i giorni dell’occupazione salernitana della sede del Pd. Fino a poche settimane fa certa la sua presenza in lista, mentre ad oggi pare che Vaccaro sia più intenzionato a far crescere qualcuno della sua squadra. Al netto dei big, dovrebbe restare la consapevolezza che di Salerno ci sarà ben poco ed ancor di meno, visti i primi posizionanti, che possa essere eletto un salernitano a Bruxelles.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->