Estorsioni e usura per il boss Marandino

Scritto da , 9 novembre 2015
image_pdfimage_print

Provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Salerno nei confronti di Giovanni Marandino, già agli arresti domiciliari. Contestati ulteriori reati di estorsione e minacce nei confronti di alcuni imprenditori di Capaccio ed Agropoli. Le indagini sono scattate proprio dopo le denunce degli imprenditori stanchi dei soprusi e delle richieste estorsive. L’ordinanza si inquadra nel procedimento penale col quale, un anno fa, furono emessi sette fermi eseguiti dalla Squadra Mobile della questura di Salerno. I soggetti furono ritenuti responsabili di associazione per delinquere di stampo camorristico

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->