Elezioni a Pagani: sfida a 5, ma arrivano le prime incognite…

Scritto da , 26 Marzo 2019
image_pdfimage_print

Già assessore dell’amministrazione Gambino, poi sciolta per camorra, Lello De Prisco, si racconta come candidato a sindaco insieme alle sue quattro liste: è lui la sorpresa di queste elezioni. De Prisco nelle ultime settimane ha iniziato un percorso che va avanti diritto per le vie civiche. Anche lui, insieme all’ex sindaco e consigliere regionale Alberico Gambino, l’attuale sindaco Salvatore Bottone, Nicola Campitiello di Fi e Santino Desiderio grillini, correrà per la fascia tricolore a Pagani. De Prisco era uscito dalle scene politiche per 5 anni ma poi, si è deciso a rimettersi in gioco. In questione intanto, si cerca anche di capire quale sarà invece il futuro del Movimento 5 stelle. Dopo il passo indietro della concorrente, sembrerebbe che l’avvocato penalista Santino Desiderio sia il favorito per la lista a 5 stelle. Però non è detta l’ultima parola. Infatti, Desiderio non ha ancora ricevuto la certificazione dal blog Rosseau. Un’altra coalizione, quella di centro-destra più propriamente detta, con Nicola Campitiello candidato sindaco di Forza Italia che nei giorni scorsi ha anche incontrato i parlamentari del territorio per cercare di mettere insieme una strategia comune. Campitello era candidato col PD alle scorse elezioni mentre invece Bottone, che era esponente di Forza Italia, ad oggi invece è il candidato del centro-sinistra allargato delle forze civiche. G’altro canto, Gambino sta proseguendo la sua campagna elettorale cercando di aggregare le forze centriste vicine più alla destra. Uno scenario abbastanza delineato quello di Pagani che però potrebbe riservare delle sorprese, qualora dovesse intervenire qualche accordo oppure se non dovesse arrivare la certificazione per il MoVimento 5 stelle.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->