Eletti i primi sindaci di 5 comuni salernitani

Scritto da , 4 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

Cetara il primo comune della provincia di Salerno ad aver già eletto il suo sindaco. Ad annunciarlo è stato proprio Fortunato Della Monica, primo cittadino uscente e unico candidato alla carica di sindaco. Il quorum sarebbe infatti stati raggiunto ieri, alle 17, quando è stato registrato il 40%% dei votanti, tra gli aventi diritto. “Alle ore 17 di questo pomeriggio (ieri per chi legge ndr) avete fatto la vostra scelta. Avete ridato fiducia a me, in qualità di primo cittadino rieletto, e alla mia squadra. Siamo il primo paese in Italia ad aver raggiunto questo risultato: grazie – ha dichiarato il sindaco neo rieletto – Oggi abbiamo scritto un altro pezzo di storia del nostro paese. Nonostante si sia formata una sola lista, Cetara d’Amare, l’affluenza alle urne è stata elevata. È un gesto di immenso affetto e di grande responsabilità civica, un gesto che ci contraddistingue come comunità compatta e serena. Il voto è un diritto e un dovere, l’abbiamo ripetuto in tutte le occasioni, e il vostro voto, la vostra partecipazione e la vostra fiducia ha parlato chiaro. Noi ci impegneremo ancora di più perché Cetara é d’Amare. A chi non è andato ancora a votare, ricordo che i seggi elettorali saranno aperti fino alle 23 di questa sera e domani, 4 ottobre, dalle ore 7 alle ore 15”. Altro sindaco già eletto è Filippo Ferraro, candidato di “Corleto nel Cuore”. Il nuovo Sindaco rappresenta la continuità. In lista anche il sindaco uscente Antonio Sicilia, così come altri componenti della precedente maggioranza. Filippo Ferraro era già stato assessore proprio con Sicilia in una precedente consiliatura. A lui il compito di guidare il paese per il prossimo quinquennio. Ad Ogliastro Cilento è stato invece eletto sindaco Paolo Astone. Da oltre un ventennio sulla scena politica locale, Michele Apolito ha lasciato il posto al suo vicesindaco Paolo Astone. “Con voi più uniti” era l’unica lista in campo: quella capitanata da Vincenzo Oricchio, Leali, è stata esclusa, a causa di alcune irregolarità nella documentazione presentata. La commissione elettorale aveva ricusato la lista, il Tar l’aveva riammessa, infine il Consiglio di Stato ne ha confermato l’esclusione. Così, battendo il quorum, suo unico avversario, Paolo Astone conquista la poltrona da sindaco. Tra 24 ore si conosceranno i consiglieri eletti. Infine, eletti anche i sindaci di Praiano e Conca dei Marini: rispettivamente, ad indossare la fascia tricolore, Annamaria Caso, prima sindaca in Costiera, e Pasquale Buonocore. Tra i Comuni al voto che attendono solo di raggiungere il quorum con un unico candidato sindaco e una lista civica ad esso collegata ci sono: Ceraso con la lista Il Sole guidata da Crocamo Aniello; Corbara con la lista Alba Corbarese guidata dal candidato sindaco Pietro Pentangelo; Moio della Civitella con la lista Insieme guidata da Enrico Gnarra; Teggiano con Michele Di Candida candidato sindaco con la lista Teggiano Europea. Per questi Comuni, infatti, i candidati sindaci saranno eletti quando il 50+1% degli elettori andrà al voto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->