Duplice omicidio Aziz-Cascetta: annullati gli ergastoli

Scritto da , 12 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Rosaria Federico. Pagani. Duplice omicidio Aziz-Cascetta: annullata la sentenza di Appello. Colpo di spugna per gli ergastoli inflitti a Vincenzo Confessore, Andrea De Vivo e Francesco Fezza, assistiti dagli avvocati Teresa Sorrentino, Serbio Cola, Domenico Ducci e Giovanni Aricò. I giudici della suprema corte hanno rinviato gli atti del processo alla Corte d’Assise d’Appello di Napoli che dovrà rivalutare il procedimento a carico dei tre presunti responsabili giudicati colpevoli dai giudici salernitani. Ieri mattina, il procuratore generale presso la Corte di Cassazione aveva chiesto l’annullamento con rinvio di parte delle pene accessorie inflitte agli imputati e cioè quelle riguardanti i motivi abietti e la premeditazione. La difesa degli imputati aveva sostenuto l’annullamento di tutta la sentenza. Quest’ultima tesi è stata accolta dai giudici della Suprema Corte che hanno rispedito gli atti del procedimento a Napoli dove si celebrerà il nuovo processo. Il pugile tunisino Ben Aziz e Alessandro Cascetta furono trucidati in un agguato di camorra a Pagani, in Piazza Corpo di Cristo, il 18 agosto del 2008.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->