Due tifosi della Salernitana raggiunti da Daspo a due e cinque anni

Scritto da , 16 novembre 2015
image_pdfimage_print

Gli accurati e incisivi servizi di controllo, coordinati dalla Questura di Salerno presso lo Stadio Arechi in occasione delle gare di calcio casalinghe della Salernitana, volti a garantire l’ordine pubblico e il regolare svolgimento degli eventi sportivi, hanno consentito al Questore di emettere due provvedimenti DASPO nei confronti di altrettanti tifosi della Salernitana, ritenuti responsabili di episodi di violenza.

In particolare, un 33enne, in occasione di Salernitana – Cesena del 24 ottobre 2015, e un 38enne, in occasione di Salernitana – Perugia del 31 ottobre 2015, entrambi salernitani, con l’intento di sottrarsi ai controlli, si sono resi responsabili, al momento del filtraggio presso i varchi d’ingresso allo stadio Arechi, di episodi di violenza nei confronti di militari dell’Arma dei Carabinieri.

Nelle due circostanze, entrambi sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà e, ora, nei loro confronti è scattato anche il Divieto di Accesso alle manifestazioni SPOrtive.

Nei confronti del 38enne, recidivo in quanto già destinatario di un precedente analogo provvedimento, il DASPO è della durata di 5 anni, con prescrizione di comparizione personale.

Nei confronti del 33enne, invece, è stato emesso un DASPO di 2 anni, senza prescrizione di comparizione personale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->