Dramma villa Caruso. Protesta al comune di Scafati – Le foto

Scritto da , 13 Marzo 2019
image_pdfimage_print
Protesta al comune di Scafati dei lavoratori di Villa Caruso di Roccapiemonte per spettanze mai ricevute dal Piano di zona di cui la città è capofila.  A chiedere di essere ricevuti dalla Triade commissariale, i dipendenti insieme anche ad Angelo Di Giacomo, funzione pubblica Cgil, il responsabile provinciale della sanità: “La struttura è accreditata da vario tempo ed abbiamo appurato che si trova in una situazione creditoria nei confronti del comune capofila del Piano di zona, ovvero Scafati. Si parla di di una somma di circa €500000. La nostra protesta nasce all’unisono con la parte datoriale perché abbiamo avuto modo di accertare che per questi crediti, una volta riscossi  saranno il motore per garantire gli stipendi dei lavoratori”.
I dipendenti, di concerto con i rappresentanti sindacali, chiedono un accordo per il pagamento delle spettanze alla parte datoriale e quindi per garantire la messa in regola delle paghe dei lavoratori. Dal comune è arrivata massima disponibilità: “La commissione straordinaria, il coordinatore del piano di zona s01 2 e la responsabile del settore avvocatura del comune di Scafati ci hanno illustrato le procedure di legge ultimate per ottenere dai comuni debitori la liquidazione delle somme non erogate. A conclusione del confronto si è deciso di convocare al più presto la riunione di tutti i sindaci e segretari generali del disciolto piano di zona per risolvere il problema. Come rappresentante sindacale ringrazio la commissione per la disponibilità e inoltre si chiede di risolvere al più presto la situazione per difendere i diritti dei lavoratori” conclude Di Giacomo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->