Diversità e lavoro: Salerno laboratorio

Scritto da , 22 marzo 2014
image_pdfimage_print

Un annuncio di reale cambiamento Sistemico e non in un giorno a caso, bensì nella Giornata Mondiale contro il Razzismo. Ieri, 21 Marzo, la sala conferenze del Polo delle Professioni di Salerno in via F. Galloppo, 78 ha ospitato il tavolo di confronto sul tema: “La Differenza come risorsa.” Nel corso di tale dibattito, promosso da PerFormare, con la collaborazione del Polo delle Professioni, è stato presentato il progetto “Diversa-Mente”. Presenti il dottor. Marco Buemi rappresentante dell’’UNAR, Dipartimento Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maurizio Piccinetti , capo progetto Diversa-Mente e Presidente PerFormare Associazione, Antonio Losacco, Presidente Polo delle Professioni, Antonio Vitolo, Vice-Presidente Polo delle Professioni, Angela Di Liberto, responsabile del lavoro, Giuseppe Alviggi, nonché Alessandro Ferrara, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Salerno. Finalità del Progetto presentato è proprio facilitare l’inserimento lavorativo delle persone appartenenti a categorie tradizionalmente discriminate e la provincia di Salerno è stata individuata dal Ministero come territorio pilota per sperimentare azioni integrate sia di sensibilizzazione, che di Diversity Management. Tale progetto molto articolato, finanziato dal Dipartimento delle Pari Opportunita, si rivolge a 2 categorie, alle aziende che ricercano il talento ed offrono lavoro ed alle persone che hanno talento, ricercano lavoro, ma che sono svantaggiate perchè diverse. Creare quindi un nuovo mercato domanda-offerta. “Diversità è uguale Profitto”, afferma Marco Buemi, “E’ ormai statisticamente provato che le Politiche di Antidiscriminazione costituiscono oggi più che mai, un fattore significativo ai fini della redditività economica e sociale dell’impresa. Ad oggi, abbiamo molte aziende multinazionali, ma il nostro obiettivo e la nostra sfida è quello di coinvolgere aziende medio-piccole che ancora non hanno capito l’importanza della diversità nei luoghi di lavoro, partendo oggi da qui, da Salerno”. In una realtà come quella del sud che forse ancora culturalmente non è preparata, si è deciso di investire nella nostra città, che ha mostrato una particolare sensibilità etica, una responsabilità sociale, un reale atteggiamento contro ogni tipo di discriminazione. Seguiranno dunque una serie di iniziative e di incontri in Sicilia, Calabria, Campania e Puglia. Un asse strategico questo, non solo nell’ambito della promozione di una comunità coesa e solidale, ma in prospettiva di un ingresso in un mercato Globale che ha bisogno di differenze per essere competitivo. Presenti all’incontro rappresentanze sindacali e di categoria ed ordini professionali, presente l’”Arcigay “, nella figura del Vice Presidente Edoardo Palescandolo, l’associazione “Le ali della Liberta, l’”Oasi Onlus”. Il professor Palescandolo in un intervento ha fatto presente quanto sia necessario, importante oggi, formare non solo le aziende, ma anche i politici, perché solo grazie alla diversità ed il confronto con essa si può apprendere qualcosa di nuovo, confrontarsi e dunque crescere. “Non parlo solo di diversità sessuale o di razza, oggi le donne stesse sono delle “diverse”, è la mentalità in generale in Italia che va cambiata”. Elena Lanzetta

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->