Diffamazione: articolo 21, Corte cancelli vergogna carcere a cronisti

Scritto da , 20 Giugno 2021
image_pdfimage_print

“Martedì, 22 giugno, la Corte Costituzionale è chiamata a decidere sulla legittimita’ del carcere per i giornalisti, previsto dall’articolo 13 della legge sulla Stampa e dall’articolo 595 del codice penale. Un anno esatto dopo che la Consulta invito’ il Parlamento a legiferare sul tema ‘anche alla luce della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo’. Da allora in Parlamento non si e’ mossa una foglia. Nonostante fosse stata proprio l’attuale ministra della Giustizia, Marta Cartabia, nella sua precedente funzione di presidente della Corte Costituzionale, ad aver firmato quel provvedimento. Ci auguriamo che i giudici intervengano cancellando questa vergogna”. Sono le parole di Claudio Silvestri, segretario del Sugc, che in un intervento su Articolo 21 ricorda come si sia arrivati alla pronuncia in seguito ad una iniziativa del Sindacato unitario giornalisti della Campania, che tramite l’avvocato Giancarlo Visone, ha presentato, nel 2019, al tribunale di Salerno una eccezione di incostituzionalità.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->