Di Guardo: “Stagione abbastanza complessa, siamo dovuti intervenire diverse volte”

Scritto da , 16 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

L’estate 2021 è da poco terminata per la maggior parte delle persone. L’attività della Capitaneria di Porto di Salerno nel corso di questi mesi estivi, come per il resto delle località di mare di tutta la penisola, ha fortemente risentito anche per quest’estate dell’impatto, improvviso e devastante, dell’epidemia Covid-19 che da più di 16 mesi ha inevitabilmente cambiato le vite di tutti quanti. Ora è tempo di tirare le somme su questi tre mesi di bella stagione e su ciò che è stato raggiunto, anche e soprattutto grazie agli sforzi profusi dal personale dipendente. “E’ stata una stagione abbastanza complessa” afferma il il comandante della Capitaneria di Porto di Salerno Daniele Di Guardo. La costante presenza sul territorio, in mare ed a terra, ha garantito su tutto il territorio della provincia di Salerno la necessaria continuità operativa affidata alla Capitaneria di Porto tramite l’assolvimento dei principali compiti istituzionali: la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela dell’ecosistema marino e costiero ed i controlli su tutta la filiera della pesca. Ma non solo: anche gli uffici amministrativi della Capitaneria di Porto, rispettando i protocolli stabiliti dal Prefetto di Salerno nell’ambito dei tavoli di coordinamento per la sicurezza e l’ordine pubblico, hanno garantito all’utenza del mare tutti i servizi riservati ai professionisti ed agli amanti del mare. “Nel corso di questi mesi estivi – prsegue Di Guardo – c’è stato qualche incidente, ma nulla di tanto grave. Siamo sempre riusciti ad intervenire in maniera tempestiva e ad evitare danni maggiori a persone, cose ed ecostistema”. Il comandante Di Guardo, prosegue nel suo bilancio delle attività svolte nel mese estive parlano del lavoro svolto dai suoi uomoni… “Siamo stati molto impegnanti nelle verifiche di tutto il compartimento Marittimo. Verifiche che sono state svolte non solo a Salerno città, ma anche e soprattutto nelle due fasce costiere, quella cilentana e quella amalfitana. Posso dire con assoluta franchezza che i nostri controlli, il nostro costante pattugliamento, ma anche la nostra prontezza operativa, ha impedito, durante questi mesi, che determinate situazioni potessero evolvere in maniera ancora più grave. Tutto sommato possiamo dire che registriamo un bilancio positivo e di questi ne siamo molto soddisfatti”. A conclusione il comandate Daniele Di Guardo ha parlato dei prossimi mesi e delle attività che vedranno ancora una volta impegnati in mare e non solo i suoi uomini… “Ora, dobbiamo ovviamente, guardare ai prossimi mesi. La nostra attività prosegue con tutte le altre attività che sono di competenza dalla Capitaneria di Porto, che sono quelle del soccorso marittimo con la sicurezza della navigazione, i controlli sulla filiera di pesca e soprattutto nella tutela dell’ambiente marino su tutta la fascia costiera salernitana. Ecco ora si chiude il capitolo stagione balneare e quindi del diporto nautico. I bagnanti vanno man mano a scemare e quindi partiamo con quelle attività che sono legate di più al periodo autunnale ed invernale”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->