Delitto Fornelle, assolta la figlia di Tura De Marco

Scritto da , 31 Ottobre 2019
image_pdfimage_print

La Corte d’Assise  ha assolto Daniela Tura De Marco, figlia del carrozziere salernitano ucciso la sera del 20 febbraio 2016 nella sua abitazione del quartiere Fornelle . La giovane era imputata per concorso morale in omicidio e la Procura (pm Elena Guarino), lo scorso 23 maggio, aveva chiesto per lei una condanna a 21 anni di reclusione. Stamattina i giudici della Corte d’Assise (presidente Vincenzo Ferrara, a latere Gabriella Passaro) hanno assolto l’ imputata (difesa dagli avvocati Antonietta Cennamo e Francesco Saverio Dambrosio) che, al momento della lettura del dispositivo, e’ scoppiata in lacrime. Contestualmente la Corte ha disposto la trasmissione degli atti alla Procura affinche’ proceda per l’ipotesi di reato di favoreggiamento personale. Per l’omicidio del 62 enne Eugenio Tura De Marco e’ stato condannato a 16 anni e otto mesi di reclusione (condanna confermata dalla Cassazione pochi giorni fa) Luca Gentile, ex fidanzato di Daniela.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->