«Dedico la vittoria a chi ha votato liberamente Nella vita bisogna saper accettare le sconfitte»

Scritto da , 6 marzo 2018

Erika Noschese

Nicola Provenza si aggiudica un posto tra i banchi della Camera dei Deputati. Le elezioni di domenica 4 marzo hanno decretato la vittorio del Movimento 5 Stelle su tutto il territorio salernitano. Una vittoria schiacciante in tutti i collegi, ad eccezione di Agropoli dove la candidata pentastellata si è aggiudicata solo il secondo posto, lasciando in pole position la forzista Marzia Ferraioli. «Non si vince da soli, bisogna fare squadra ma soprattutto bisogna saper accettare le sconfitte». Lo ha dichiarato il medico salernitano e allentatore di calcio, commentando la vittorio schiacciante di queste politiche 2018 che li hanno resi di fatto il primo partito nazionale. «Dedico questa vittoria ai giovani. Molti mi hanno scritto per complimentarsi per il mio primato. Evidentemente, mi hanno ritenuto una persona affidabile in grado di farsi carico delle loro istanze. Ma soprattutto, dedico questa vittoria a tutte quelle persone che hanno votato liberamente». Il medico salernitano ha fatto un intenso mese di campagna elettorale, tra la gente. Già nel corso dell’ultimo comizio che segnala la chisura della campagna elettorale, infatti, aveva scelto di scendere dal palco e camminare tra la gente, perchè – aveva detto – «la politica è partecipazione, puntiamo solo a questo. Un io che diventa noi per prima l’istruzione, poi la sanità e poi la salute attraverso lo sport. Perchè io sono un uomo di sport». «Siamo noi che possiamo cambiare e se ci riusciremo, Salerno rappresenterà la vera svolta in questa politica fatta di compromessi. Invito tutti ad un voto libero infine, senza compromessi, senza ricatti morali», aveva dichiarato nel corso dell’ultimo appuntamento con gli elettori, pochi giorni prima del voto. La vittoria di Provenza sembrava abbastanza certa già dopo le prime ore dall’inizio dello spoglio elettorale ma, il noto specialista salernitano, ha preferito mantenersi cauto fino ai risultati ufficiali che lo hanno poib proclamato vincitore indiscusso di questa tornata elettorale. «Ora è come stare ai primi due minuti di una partita di calcio. Impossibilile da commentare perchè il risultato è facilmente ribaltabile», aveva detto Provenza nella nottata di domenica presso la sede del Movimento dove si era recato poco dopo la mezzanotte per raggiungere Angelo Tofalo e Andrea Cioffi. Soddisfatto anche Angelo Tofalo: «Per prima cosa voglio ringraziare i circa 11 milioni di cittadini italiani che ci hanno dato fiducia. Ci sono regioni in cui abbiamo il 50%, in cui un cittadino su due ha votato il MoVimento 5 Stelle. Siamo la prima forza politica anche in Piemonte e in Liguria, abbiamo fatto eleggere la prima parlamentare donna in Valle d’Aosta. Siamo anche la prima forza politica in Piemonte e in Lazio dove governiamo i capoluoghi Torino e Roma. Siamo l’unica forza politica che rappresenta tutto il territorio nazionale dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. . Oggi inizia la Terza Repubblica, che sarà finalmente la Repubblica dei Cittadini».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->