Decedenza: i dissidenti della maggioranza chiedono modifiche al deliberato

Scritto da , 12 novembre 2015
image_pdfimage_print

SCAFATI. Commissione Statuto, decadenza e streaming a movimentare la serata politica scafatese.
Alle 19 di ieri si è riunita la Commissione statuto e regolamenti per discutere principalmente della decadenza del sindaco Pasquale Aliberti.
La seduta era  valida per la presenza di quattro componenti che erano precisamente, il presidente della commissione Daniela Ugliano e i consiglieri Bruno Pagano, Pasquale Vitiello e Carmela Berritto.
La riunione della commissione aveva  all’ordine del giorno la presa d’atto della deliberazione nel prossimo consiglio comunale  della decadenza del primo cittadino.
È stata visionata tutta la documentazione allegata al ricorso al Tar promosso dal sindaco contro il Comune di Scafati che  permetterebbe al primo cittadino la possibilità di ricandidarsi ed aggirare la legge che non permette di essere in carica per più di due mandati consecutivi.
Il consigliere Vitiello durante la seduta ha fatto notare e chiesto alcune modifiche al deliberato.
Due le modifiche richieste dal consigliere Vitiello, la prima aveva come oggetto che nella proposta di deliberazione venisse inserita la data esatta del deposito del ricorso al Tar Campania in modo che si evidenzi quando effettivamente si è instaurata la lite-pendenza che servirà a sorvolare la legge . Inoltre, sempre il consigliere Vitiello ha sostienuto di non comprendere l’attuazione dell’immediata esecutività del deliberato e ne ha chiesto la modifica .
Il presidente Daniela Ugliano ha  rimandato all’ufficio di competenza per le eventuali modifiche da apportare e di discuterne in consiglio comunale . A fine seduta si è discusso sulle future azioni che la commissione intende intraprendere e il presidente Ugliano ha chiesto la piena collaborazione e la disponibilità dei consiglieri per l’aggiornamento dell’intero statuto comunale  che da anni non viene modificato in rispetto delle nuove disposizioni di legge . Un altro argomento che il presidente si è detta pronta ad affrontare è il regolamento per le riprese in diretta,cosiddetto streaming, delle sedute del consiglio comunale, argomento sollecitato ultimamente, direttamente al presidente, dall’associazione Scafati in Movimento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->