De Luca: “Se ci sono cose da chiarire la magistratura vada avanti senza guardare in faccia a nessuno”

Scritto da , 10 novembre 2015
image_pdfimage_print

“Se ci sono cose da chiarire la magistratura vada avanti senza guardare in faccia a nessuno”. A dirlo il governatore della Campania Vincenzo De Luca, parlando nel consueto appuntamento settimanale su Radio Kiss Kiss Napoli, sulla vicenda riguardante le dimissioni del capo della sua segreteria, Nello Mastursi, la cui abitazione sarebbe stata perquisita nei giorni scorsi su iniziativa della Procura di Roma nell’ambito di un’inchiesta sulla quale c’e’ il piu’ stretto riserbo. “Le dimissioni Mastursi sono arrivate perche’ mi ha comunicato che faceva fatica a reggere un doppio ruolo, quello in Regione e quello di responsabile organizzativo del Pd…”, dice De Luca. Che, poi, pero’, precisa: “Ho letto i giornali e ho invidiato Mastursi perche’ ha avuto una pubblicita’ tale neanche fosse stato Winston Churchill o Camillo Benso Conte di Cavour. Non perdo nemmeno dieci secondi: se ci sono cose da chiarire, la magistratura faccia il proprio lavoro e vada avanti senza guardare in faccia. Noi ci occupiamo dei problemi dei cittadini”. Il tutto mentre e’ ancora in corso il vertice con i consiglieri regionali di maggioranza e gli assessori.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->