De Luca: parlamentari M5S Salerno, dimissioni subito e al voto

Scritto da , 11 novembre 2015
image_pdfimage_print

Dimissioni immediate e Campania al voto al piu’ presto. E’ la richiesta dei parlamentari salernitani del Movimento 5 Stelle (Isabella Adinolfi, Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Mimmo Pisano e Angelo Tofalo), gli stessi che avevano tentato di impedire la ratifica dell’elezione di Vincenzo De Luca a presidente della giunta regionale campana sulla base della sospensione dovuta alla legge Severino. “L’unico oltraggio consumato e’ quello che Vincenzo De Luca sta facendo alla dignita’ dei campani e ai cittadini onesti. Chiediamo le immediate dimissioni del Governatore e il ritorno alle urne”, dicono. Per loro, De Luca “ha una responsabilita’ politica nella scelta dei suoi collaboratori e Nello Mastursi non e’ uno qualsiasi, ne’ un collaboratore dell ultima ora, ma il fidato uomo macchina nell’organizzazione di tutte le sue campagne elettorali. Da anni il M5S di Salerno viene accusato di ricorrere alla giustizia per contrastare il metodo De Luca. E oggi si scopre addirittura che uno dei giudici, che hanno emesso la sentenza che gli ha consentito di sedere sulla poltrona di governatore, e’ nel mirino della magistratura”. I pentastellati ricordano che De Luca per giustificare le dimissioni di Mastursi “ha parlato di sovraccarico di lavoro, mentendo sfacciatamente e anche stamattina, in conferenza stampa, ha sminuito la vicenda puntando sui soliti proclami politici da buon amministratore. I cittadini campani hanno diritto di conoscere la verita’ e non possono piu’ essere presi in giro. In qualsiasi Paese civile non ci sarebbe stato nemmeno bisogno di chiedere le dimissioni, ma De Luca ha gia’ dimostrato in passato che il suo interesse personale viene prima dell interesse della collettivita’”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->