De Luca: «Giornata persa per sceneggiate M5S. Non succederà più»

Scritto da , 16 novembre 2015
image_pdfimage_print

“Una giornata intera perduta per nulla a causa delle sceneggiate dei 5Stelle, e senza poter rendere le mie dichiarazioni. Non succederà più”. Lo scrive su Twitter Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, commentando l’occupazione dei banchi della Presidenza del Consiglio regionale della Campania da parte del Movimento Cinque Stelle.

“É vergognoso l’atteggiamento dei consiglieri 5Stelle, che di fronte alla commemorazione delle vittime del terrorismo in Francia e della nostra giovane connazionale, hanno manifestato, in un consesso istituzionale, un comportamento incivile, indegno.

Abbiano la decenza di chiedere scusa”: lo afferma, in una dichiarazione, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Alla Presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio, aggredita da una consigliere dei 5Stelle – aggiunge De Luca – va tutta la nostra solidarietà”. “Il livello di volgarità, di prepotenza e arroganza é intollerabile. E non deve essere più tollerato”, conclude De Luca.

“Si conferma che c’è chi fa chiacchiere e chi decide, chi fa propaganda e chi risolve i problemi della gente. Il Consiglio regionale ha approvato la legge di riordino del ciclo delle acque, un risultato straordinario in un settore decisivo”. Così, in una nota, il governatore della Campania, Vincenzo de Luca.

“La nuova legge trasferisce i poteri di gestione ai Comuni, consente di razionalizzare i servizi, di dare risposta a migliaia di famiglie e di imprese che soprattutto nell’area vesuviana hanno vissuto condizioni di incertezza o di oppressione. Si conferma – ribadisce – che c’è chi parla e chi decide. Andremo avanti con il nostro programma senza distrazioni e senza spostare di una virgola gli obiettivi. Manterremo la parola data”. “Siamo stati eletti per cambiare tutto, e cambieremo tutto. Cancelleremo la palude della burocrazia e la Regione dell’ inconcludenza. E faremo della Campania una regione all’ avanguardia in Italia”, conclude.

“La mia missione è di cambiare tutto in Campania; qualcuno forse non lo ha ancora capito e quando cominciamo a scoprire un nido di vipere qualcuno pensa di mandarcele contro”. Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. “Non sono qui per farmi clienti o amici – ha aggiunto – ma per creare condizioni strutturali per dare lavoro ai giovani campani che altrimenti non avranno più niente, sono qui per bloccare l’emorragia della fuga dei nostri ragazzi”.

“La sfida – ha affermato De Luca – è diventata vitale per il nostro territorio. I fondi strutturali non sono occasioni per
avere clienti, polverizzando la spesa sapendo che da questo non ne ricavo niente. “Le risorse andranno concentrate in pochi
interventi strutturali, destinate alle aree retroportuali, ai collegamenti per aumentare la competitività del territori”.
Serve, insomma – secondo De Luca – “definire un progetto unitario per creare lavoro permanente per i giovani campani
altrimenti sulla scena mondiale non avremo niente da dire e dovremo rassegnarci a vedere la nostra terra in progressivo
declino perché il mondo non aspetta gli antichi vizi della clientela politica”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->