De Luca e Lotito, tra “sole” e malumori

Scritto da , 22 Marzo 2013
image_pdfimage_print

 Per il momento siamo solo alle scaramucce, alla polemica velata con quel pizzico di sarcasmo tipico del sindaco De Luca. Non siamo ancora alla completa rottura dell’epoca Lombardi ma che i rapporti tra amministrazione comunale e Claudio Lotito siano cambiati, se non incrinati, sembra piuttosto assodato. Il casus belli è il campo Volpe. Dopo il famoso pacta sunt servanda del patron granata, si è passati alla “sola” rifilata a De Luca da Lotito riguardo proprio i lavori di rifacimento del Volpe.
L’accusa del sindaco Nell’intervento del venerdì a Lira tv il primo cittadino è stato esplicito: “Abbiamo aggiudicato la gara per il Volpe, ma vorrei  chiarire una cosa fondamentale: la volta scorsa ho auspicato che Lotito partecipasse ai lavori ed alle spese, cioè che facessimo a metà. Ed essendo fermo ad un ragionamento di due mesi fa,  poi gli uffici  mi hanno riferito che quell’idea non è andata a buon fine. Le cose sono cambiate e quindi in realtà è il Comune di Salerno che sta portando avanti i lavori da solo, la società calcistica non c’entra nulla. Lotito mi ha fatto un’altra sola, che figlio di buona donna.. Quindi il Comune attraverso un mutuo acceso presso il Credito sportivo sta portando avanti da solo la ristrutturazione del Campo Volpe”. Assodato che il credito sportivo è arrivato grazie ai buoni uffici del patron, resta da capire quale sia l’altra “sola” a cui si riferisce il sindaco. Molto probabilmente a qualche promessa o mancata intesa extracalcistica.
Il fastidio di Lotito Che dietro le tante parole sui tifosi ci fosse altro s’era capito. Il continuo vagare della squadra per i campi di allenamento non va certo giù al patron. Per il Volpe erano stati prefissati tempi molto più rapidi.?E anche il sapere di non avere la piena esclusiva sull’utilizzo dell’impianto e che anzi ci sarebbe comunque da rivedere la convenzione non ha fatto certo contento Lotito. “De Luca conosce i patti” – ha ribadito ieri. Tra i patti c’era che a mettere l’erba sintetica dovesse essere proprio il club granata. A questo punto la situazione è cambiata. E l’erba toccherà alla ditta che ha vinto l’appalto.
Lo stato dei lavori Giovedì l’appalto dei lavori è stato assegnato alla ditta, Milano Costruzioni srl. Dopo la necessaria verifica dei documenti da parte degli uffici competenti, la ditta nel giro di due settimane dovrebbe far partire i lavori. Per quanto concerne i tempi dal Comune parlano di San Matteo. Lotito spera che il campo sia pronto per la fine del ritiro estivo. E questo rischia di essere un altro punto di frizione tra le due parti in causa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->