Da San Pietro al Duomo, monumenti aperti di notte

di Alessandro Faggiano

Presentata “La Notte Europea dei Musei” presso la Soprintendenza dei Beni Culturali di Salerno. Oggi 14 maggio, migliaia di iniziative culturali vivacizzereanno paesi e città, grazie alle aperture straordinarie di musei e siti archeologici. Come ci ricorda il dottor Michele Faiella, Funzionario per la promozione e Comunicazione della Soprintendenza, “si tratta di una iniziativa giunta alla 12a edizione. Sul territorio abbiamo avuto sempre buoni risultati, soprattutto su Salerno città.” La provincia di Salerno, quindi, non fa eccezione e, a partire dal capoluogo, si segnalano una serie di aperture straordinarie che dovrebbe attirare molti turisti in città. Cominciando proprio dal capoluogo, spicca l’apertura di San Pietro a Corte dalle 19:00 alle 22:00. Sarà possibile visitare sia l’Ipogeo che la Cappella Sant’Anna. “Dopo la riapertura di San Pietro a Corte nel 2016 abbiamo avuto tante soddisfazioni. Questo è uno dei tre luoghi più visitati insieme a Duomo e Giardini della Minerva. A Pasqua e pasquetta abbiamo avuto circa 900 visitatori che hanno visitato il complesso” sottolinea Faiella. Rimanendo a Salerno città, oltre a San Pietro a Corte aprirà in via straordinaria anche Santa Maria De Lama, sempre dalle 19:00 alle 22:00. Fondamentale, in questo caso, la collaborazione del Touring Club.” Passsando alla provincia, spicca tra tutte la riapertura della Villa Romana di Minori. Sarà possibile visitarla tra le 19:30 e le 22:30. Un percorso serale che la rende ancora più affascinante. Andando verso il Cilento, si segnala la partecipazione del Museo Archeologico sito a Sala Consilina. Come per i due siti del capoluogo, l’apertura straordinaria si estende dalle 19:00 alle 22:00. Capitolo a parte, infine, per il Museo Archeologico di Buccino. Ne parla la direttrice Simona Di Gregorio, che conferma “l’apertura eccezionale in orario serale, dalle 19:00 alle 22:00, al costo simbolico di un euro rispetto ai canonici sei euro d’ingresso. Questa apertura saà accompagnata da una serie di attività e visite guidate. Adele Lagi darà vita al racconto del Museo Archeologico di Buccino con “Storie di uomini e di dei dal Museo di Volcei”, mettendo in mostra gli oggettivi più significativi della collezione. A questo, si aggiungono una mostra pittorica – dell’artista Enzo Marotta – e una mostra fotografica a cura di Mario Laporta, con foto del territorio di Buccino.” Simona Di Gregorio conferma quanto sia stato importante l’aiuto degli enti locali, nella manutenzione dei siti e nella promozione degli eventi. Allo stesso tempo, rimarca l’importanza di tornare a investire per poter far fronte alle sfide dell’oggi e del domani.

Aperture straordinarie del Carcere Borbonico, e del Parco Archeologico di Atripalda

Per la Notte Europa dei Musei, si segnalano attività anche in Provincia di Avellino. Oltre alle aperture straordinare del Carcere Borbonico (19:00-22:00), del Parco Archeologico di Atriplanda (19:00-22:00) e del Parco Archeologico di Avella e del Museo Mia (entrambe dalle 20:00 alle 23:00), c’è spazio per iniziative culturali e musicali estremamente interessanti. Su tutto l’avellinese sono previsti ben dodici eventi. Massima attenizione sulla mostra d’arte contemporanea MartES (Magia, Arte, Esoterismo) ospitata dal complesso monumentale dell’ex Carcere Borbonico nella Sala Ripa, a partire dalle ore 20:00. Mezz’ora dopo, presso il Museo Irpino, inizierà lo spettacolo teatrale itinerante “L’Antigone di Sofocle”, messo in scena dagli alunni del liceo scientifico “Mancini”. Una serie di concerti per i musei provinciali completa il programma della serata. Si comincia alle 18:00 nel Complesso Monumentale con l’interpretazione musicata dagli studenti del Conservatorio “Cimatorosa” di alcune collezioni del museo. Alle 19:00 presso il Museo Civico “Antiquarium” (Morra De Sancatis) si esibiranno le fisarmoniche del Cimarosa. Alla stessa ora, musica da camera presso il Museo d’Arte Contemporanea di Sant’Angelo dei Longobardi. Alle 19:30, Il Museo Civico di Altavilla Irpina ospita i quartetti diretti dal Maestro Bossone. In contemporanea alle ore 20:00 via al concerto dell’Enesemble dei clarinetti del Cimarosa (Museo di Luogosano) e Stand Up Trio con il pianista Giuseppe Crispo (Museo civico e della ceramica di Ariano Irpino). Chiude la lunga serata musicale il Fairy Guitar Quartet nel Museo dei misteri di Mirabella Eclano. Per accedere ai luoghi culturali statali non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base, mentre l’utilizzo di mascherine chirurgiche è fortemente raccomandato. Il Ministero della Cultura, guidato dal ministro Dario Franceschini, consiglia di consultare i siti dei musei e dei parchi archeologici prima di programmare la visita. L’elenco dei musei, in continuo aggiornamento, con orari e informazioni, che hanno aderito all’iniziativa sono disponibili su: https://cultura.gov.it/evento/notteeuropeadeimusei-2022 e sui canali social del MiC e dei singoli musei.

al.fa.