Da Napoli a Pontecagnano per svaligiare il bar “D.O.C.”. Arrestati tre della banda del buco

Scritto da , 11 Maggio 2015
image_pdfimage_print

Sono tre pluripregiudicati di Napoli con un curriculum criminale di tutto rispetto i tre soggetti tratti in arresto nel cuore di questa notte dai Carabinieri della Stazione di Pontecagnano mentre, all’interno del bar “D.O.C.”, tentavano di asportare quanta più merce possibile (in particolare tagliandi di lotterie istantanee e tabacchi) già parzialmente caricata a bordo della Ford Focus in loro uso.

Per fortuna quel fascio di luce della torcia utilizzata dai malviventi non è sfuggito all’occhio attento dei militari di una pattuglia dell’Arma in servizio di controllo del territorio, che hanno cosi deciso di intervenire sorprendendo i tre con le mani nel sacco (non metaforicamente perché stavano proprio caricando dei sacchi con l’ingente refurtiva).

Scoperti non hanno potuto fare altro che alzare le mani e farsi ammanettare dai Carabinieri del Luogotenente Andrea CIAPPINA.

Il sopralluogo ha permesso di accertare che i tre si erano introdotti nel bar dopo essere penetrati all’interno di un attiguo locale adibito ad uffici di una società edile da dove, dopo aver praticato un foro alla parete, hanno raggiunto il Bar tabacchi.

Evidentemente i tre sapevano che la porta del bar era allarmata e per questo hanno deciso di utilizzare la tecnica del foro alla parete, non facendo i conti però con la pressante azione di vigilanza svolta dai Carabinieri che li hanno sorpresi.

Per i tre: A.R. 51enne; G.C. 26enne e G.V. 35enne tutti del rione Marianella di Napoli finiti in manette, il processo con rito direttissimo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->