Da Eboli a Parma per picchiare e rapinare le prostitute: arrestato Andrea Salerno

Scritto da , 3 Marzo 2019
image_pdfimage_print

di Enzo Colabene

Ha minacciato una prostituta con coltello e forchetta e, in un altro caso, oltre al coltello ha sfoderato un lungo tubo di ferro, con cui ha colpito un’altra donna sulla schiena. E’ il comportamento di un probabile rapinatore seriale di prostitute, in genere irregolari e dunque poco inclini a denunciare i reati subiti, arrestato dalla Squadra mobile di Parma su ordine del Gip del Tribunale della città emiliana. In manette è finito Andrea Salerno , classe 1983, originario di Eboli ma residente a Langhirano (Parma). Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Parma, erano iniziate a fine gennaio quando una donna aveva denunciato di essere stata rapinata. L’uomo si era appartato con la prostituta e poi le aveva puntato all’addome un coltello e una forchetta, facendosi consegnare 300 euro e due telefoni cellulare. La stessa cosa si era ripetuta pochi giorni dopo con un’altra prostituta minacciata con un coltello e poi colpita più volte alla schiena. Le testimonianze delle due donne hanno permesso alla Squadra mobile di identificare il tipo di auto utilizzata per i colpi (un vecchio modello di monovolume grigia) e le caratteristiche fisiche del rapinatore

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->