Da consigliere di minoranza a vicesindaco

Scritto da , 15 Giugno 2021
image_pdfimage_print

Da consigliere di opposizione a vicesindaco. La consigliere Zuottolo eletta nell’opposizione delle amministrative del settembre scorso e con il suo voto determinante ha salvato il sindaco Michele Salvati, viene ora premiata con la poltrona di Vice primo cittadino. Una vicenda questa che ha destato enorme scalpore nel centro dell’agronocerino e che ha sollevato forte critiche da parte dei rappresentanti delle opposizioni, in modo particolare di Felice Luminiello e Valentino De Vivo. La minoranza denuncia la vicenda come un atto antidemocratico, e parla apertamente di attaccamento al potere die rappresentati della maggioranza, che a loro dire dovevano dimettersi dopo la sfiducia da parte dei loro stessi rappresentanti. L’opposizione annuncia battaglia nel consiglio comunale di domani, che visto le premesse si preannuncia infuocato, la minoranza è intenzionata a chiedere le dimissioni del sindaco, perché non può governare con un voto di un rappresentante eletto nell’opposizione. Critico nei confronti del sindaco e della consigliere Zuottolo, anche il consigliere comunale di minoranza Massimiliano Russo, “Fino a qualche tempo fa – dice il consigliere Russo – pensavo che anche l’indecenza avesse un limite, ahimè, mi sbagliavo. Assistiamo all’ultimo atto di una commedia tragicomica che vede protagonista, un Consigliere Comunale, la Sig.ra Zuottolo che inspiegabilmente, transita, (come stampella) a soli 8 mesi da una campagna elettorale nelle file di una maggioranza di cui si è stravolta la fisionomia politica, uscita dalle urne. Pessimo esempio per le nuove generazioni di questo paese. Avremo modo di confrontarci, nelle aule deputate.” Non è da escludere da parte dell’opposizione, il ricorso al prefetto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->