Crescent, sentenza per l’estate. Incubo Severino per De Luca, consiglieri regionali e comunali

Scritto da , 17 marzo 2018

Andrea Pellegrino

Battute finali per il processo Crescent. Prossime udienze il 6 aprile, 18 aprile e 11 maggio con l’inizio della discussione finale. Prima dell’estate potrebbe essere pronunciata la sentenza con la spada di Damocle della «Severino» sugli attuali amministratori comunali e regionali. Una possibile condanna porterebbe alla sospensione del-l’intero gruppo regionale del cen- trosinistra, compreso natural- mente il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Scongiurato il pericolo prescrizione, si andrà a sentenza prima della pausa estiva, con il presi- dente Siano che dopo la conclusione del processo si trasferirà in Cassazione. Ieri mattina il nuovo confronto tra i consulenti di parte ed i legali di Italia Nostra. Il tecnico della Crescent srl avrebbe costruito la sua difesa sulla pronuncia del Consiglio di Stato ammettendo, però, di non aver avuto il compito di verificare i vin- coli esistenti sull’area di Santa Te- resa. A controbattere l’avvocato Oreste Agosto che ha ricordato come la sentenza del Consiglio di Stato abbia annullato i permessi di costruire al punto da richiedere un nuovo parere alla Soprintendenza di Salerno. In più il legale ha elencato tutti i vincoli presenti: a partire da quello idrico, fino al decreto ministeriale firmato dopo la tragica alluvione del 1954. Si prosegue ora il prossimo 6 aprile

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->