Crescent, De Luca: “Non perdiamo tempo”

Scritto da , 27 marzo 2014
image_pdfimage_print

Crescent, da Palazzo di Città, è stato inviato un comunicato che afferma: “Come è noto, a dicembre, il Consiglio di Stato, dopo aver riconosciuto l’assoluta correttezza di tutti gli atti tecnico-amministrativi relativi alla realizzazione del Crescent, aveva sollecitato Comune e Soprintendenza a riformulare il parere paesaggistico. Si è aperta, a quel punto, la seguente questione: se occorresse formulare il parere in base alla normativa di allora (secondo l’interpretazione dell’Ufficio Legale del Comune)-oppure secondo la normativa attuale. Il Consiglio di Stato ha stabilito che si assuma la norma attuale. Di conseguenza il Comune di Salerno riformulerà il parere di propria competenza”. Nel comunicato si sottolinea – “la cosa importante è” scrive lo staff del sindaco –  “la correttezza e quindi della validità di tutti gli atti amministrativi (“…il divieto di sanatoria di opere realizzate in aree vincolate per legge non è applicabile nel caso in cui nel momento della realizzazione dell’opera il titolo abilitativo era stato rilasciato ed è stato solo successivamente annullato” – Art. 13 della sentenza)”. E poi annuncia: “A breve, il Comune invierà alla Soprintendenza il nuovo parere previsto sulla base della normativa di oggi (e non “ora per allora”), sperando che non si perda altro tempo prezioso a danno dei lavoratori, della città e dell’economia del territorio”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->