Crescent, anche l’Autorità portuale comincia i lavori per la sua torre

Scritto da , 23 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Missione compiuta. Nel cantiere del Crescent iniziano i lavori ad una delle due torri. Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, il presidente dell’autorità portuale, Andrea Annunziata, ieri mattina presso la sala del Gonfalone, hanno effettuato la consegna dei lavori per la realizzazione della torre che ospiterà l’Autorità portuale al titolare dell’impresa Russo Vincenzo Russo che ha vinto la gara d’appalto. Il presidente dell’autorità portuale, l’avvocato Andrea Annunziata dovrà aspettare giusto un anno e tre mesi per trasferirsi in cima dei sette piani. L’impresa Russo dovrà realizzare entro il tempo limite se non prima l’opera, considerando che il sindaco De Luca gli starà con il fiato sul collo, vigile ed attento. La torre di controllo, situata a sinistra se si guarda dal mare la piazza della Libertà, è costata circa sette milioni di euro e si svilupperà su una superficie di circa 2000 metri quadrati. Dei sette milioni di euro, tre sono stati finanziati dal Ministero dei lavori pubblici il resto, sono stati finanziati dall’autorità portuale di Salerno. La torre sud-ovest in questione ospiterà uffici, sale riunioni, locali e ambienti di servizio, depositi, spazi d’uso comune e vani accessori ed ha possibilità di accogliere, in area dedicata anche sette posti auto al coperto. Inoltre, così come ha sottolineato anche il presidente Annunziata, sarà quasi una torre di controllo per gli avvistamenti data la favorevole posizione. “Gli uffici dell’autorità portuale sparsi per la città – ha detto Annunziata – avranno finalmente un luogo centralizzato”. Non solo, sempre secondo Annunziata la torre è aperta a tutti i cittadini di Salerno che potranno godere dello splendido panorama. Il sindaco Vincenzo De Luca durante i suo intervento invece si soffermato sul difficile periodo di crisi che sta attraversando l’economia del paese e le soluzioni che si stanno adottando dal ente comunale per superarlo. “Io sono commosso – ha detto il sindaco De Luca – ogni qual volta si apre un cantiere, perchè significa che si aprono nuovi posti di lavoro. Con questa prima torre stiamo già delineando l’arco occidentale della Piazza della libertà che sarà visibile sin dalla prossima estate. Già dal mese di febbraio sarà, inoltre, innalzato il secondo filone del colonnato che caratterizzerà il Crescent. Si cerca – ha sottolineato De Luca – di bruciare i tempi per arrivare alla conclusione delle opere. Anche se dei ritardi sono inevitabili perchè il patto di stabilità e la mancanza di credito da parte delle banche rende difficile il pagamento degli stadi di avanzamento in maniera continua. Tuttavia anche se con qualche ritardo comprensibile siamo in dirittura d’arrivo” – ha concluso il sindaco De Luca. Infine il titolare della ditta Russo che realizzerà i lavori ha espresso il suo orgoglio e il senso di grande responsabilità che impone la realizzazione di un’opera di tale spessore e progettata da un grande maestro quale Bofill. Ora all’appello manca soltanto il settore dell’ex area del Jolly hotel, quello di competenza della Sist srl.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->