Covid, controlli in tutta la provincia

Scritto da , 28 Luglio 2020
image_pdfimage_print

Ancora multe a Salerno per l’inosservanza dell’obbligo della mascherina nei luoghi chiusi. Polizia e vigili urbani, accompagnati dai militari dell’Esercito, hanno passato al setaccio i locali della movida del centro storico e del quartiere Torrione, identificando 146 persone e sanzionando sette esercizi commerciali, quattro dei quali con la maxi-multa da mille euro per mancato uso del dpi e per assembramenti. In particolare, sono stati sanzionati i titolari di due bar-pizzerie dove alcuni dei camerieri servivano ai tavoli, quindi a contatto con i clienti, senza indossare regolarmente le mascherine. In un altro locale pubblico, gli agenti hanno riscontrato il mancato rispetto delle norme sul divieto di assembramento. Negli altri quattro locali, un centro scommesse, un fioraio, un ristorante e un bar, sono state, ancora una volta, le mascherine non indossate dal personale o da qualche avventore a far scattare le sanzioni. Da ieri sono partiti anche i controlli sui mezzi pubblici e alle fermate degli autobus. Nella tarda mattina di ieri un’altra multa ad un bar. Intanto, la notte tra sabato e domenica, ad Angri, i carabinieri della locale stazione e del reparto territoriale di Nocera Inferiore hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona del centro storico cittadino interessata dal fenomeno della “movida”. Il servizio è stato predisposto allo scopo di prevenire e reprimere gli aspetti problematici del divertimento notturno nella zona in cui si concentrano i locali di ristorazione e di somministrazione di bevande, al duplice fine di assicurare l’osservanza delle vigenti disposizioni nazionali e regionali in materia di contenimento del contagio epidemiologico e limitare le degenerazioni moleste, violente o comunque illegali del fenomeno, registrabili in special modo nei week-end, quali risse, schiamazzi e disturbi alla quiete, abbandono di rifiuti, consumo di stupefacenti, abuso di alcool, etc. Nel corso del servizio, sono stati complessivamente: controllati 8 esercizi pubblici attivi nella somministrazione di alimenti e bevande; sottoposti a chiusura temporanea amministrativa 2 pub, per aver venduto dopo le ore 22.00 bevande alcoliche per asporto, in violazione delle misure anti covid-19; elevate 11 sanzioni amministrative per violazione delle misure anti covid_19, per un importo totale di € 4.400, rispettivamente a carico dei titolari delle attività destinatarie di provvedimento temporaneo di sospensione e di altre persone controllate. Contatti sono stati, altresì, intrapresi dagli operanti con avventori, esercenti e residenti al fine di orientare l’azione di contrasto nelle settimane seguenti e consentire l’ordinato svolgimento della vita notturna.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->