Cosentiani all’attacco Ecco Forza Campania

Scritto da , 27 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Cosentiniani all’attacco. «Forza Campania» diventa una realtà e domenica all’Hotel Romeo di Napoli si presenterà simbolo e liste per le amministrative. In provincia di Salerno «Forza Campania» sarà presente a Sarno, Battipaglia, Nocera Superiore e Baronissi mentre al momento pare che non ci sia nessun riferimento a Pagani e Mercato San Severino. Ma le carte saranno scoperte domenica mattina, alla presenza dei consiglieri regionali del gruppo (che Cosentino definisce dei “i sette moschettieri” composto da Paola Raia, Antonia Ruggiero, Luciana Scalzi, Massimo Ianniciello, Sergio Nappi, Pasquale Giacobbe e Carlo Aveta. «Restiamo organici a Forza Italia», spiega Paola Raia che annuncia: «Ma abbiamo la necessità di essere autonomi rispetto alle scelte sui territori. Ed è per questo che domenica presenteremo il nostro simbolo». In provincia di Salerno tra gli esponenti vicini a Nicola Cosentino c’è la senatrice Eva Longo che a quanto pare tra breve formalizzerà il passaggio nel gruppo Gal di Palazzo Madama. «Sicuramente – prosegue Raia – la senatrice è una persona a noi vicina e sostiene il nostro movimento “Forza Campania”». Ma le vere trattative salernitane sarebbero affidate a Carlo Aveta, consigliere regionale eletto con “La Destra” di Storace, ora tra i fondatori della corrente forzista. «Sarò io ad occuparmi di Salerno, soprattutto per l’affetto che mi lega a questo territorio», spiega Aveta che precisa: «Io non sono un tesserato di Forza Italia ma sono un iscritto de “La Destra” ma condivido le idee e le istanze del movimento «Forza Campania» nato all’indomani di scelte fatte in Regione Campania da Stefano Caldoro ed oggi per contestare un metodo utilizzato da Forza Italia». In particolare Aveta dice: «La settimana scorsa hanno formalizzato gli incarichi in Campania: a nostro avviso il partito non può essere rappresentato solo da Cesaro a Napoli e dalla Carfagna a Salerno. Penso che ci siano altre componenti indispensabili che hanno consentito la crescita di questo partito in questa Regione». «Non ci piace – prosegue il consigliere regionale – un partito monocomponente, come non ci è piaciuto l’atteggiamento di Caldoro che ha annullato i partiti in Regione Campania a favore di interlocutori a lui vicini. Forza Campania vuole combattere e contrastare questo modo di far politica e vuole creare una nuova classe dirigente che parta dai territori e che venga scelta attraverso la partecipazione, i congressi e le primarie». Poi, conclude: «Il prossimo anno saremo presenti alle elezioni regionali con la nostra lista». Ma ora si tratta sui territori per le elezioni di maggio. «Abbiamo nostri candidati sindaco o referenti che stanno ragionando sulle coalizione», spiega Paola Raia. A Sarno c’è la prima lista ufficiale di «Forza Campania», accolta dal consigliere provinciale Franco Annunziata, candidato a sindaco con una coalizione civica. «Tengo a mantenere la mia candidatura civica – spiega Annunziata – ma nel contempo ho dato la mia disponibilità a Nicola Cosentino a formare una lista “Forza Campania” a mio sostegno». Quanto agli altri esponenti, chissà se il neo gruppo forzista non si ritroverà l’altra Carfagna, la cugina dell’ex Ministro Maria Rosaria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->