Corsa ai play off: fattore Arechi e il bonus Nocerina

Scritto da , 4 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

Tredici punti in cinque partite. Nessuno come la Salernitana di Gregucci. negli ultimi 450 minuti di Lega Pro nessuna squadra ha fatto meglio della Salernitana. Frosinone e Lecce che guidano il campionato hanno conquistato un punto in meno della truppa granata. Una squadra, quella ricostruita da Fabiani, che, pur avendo perso Guazzo e in parte Ginestra, sta dimostrando un’incredibile verve offensiva. Con Gregucci in panchina la Salernitana ha realizzato tredici gol. basti pensare che all’andata per raggiungere tale cifra la squadra passata da Sanderra a Perrone ha impiegato undici partite. Numeri importanti, indubbiamente, che rilanciano la squadra granata in vista dei play off. Ma proprio in chiave play off diventa fondamentale ora il calendario. Incontrare una delle squadre che ormai hanno archiviato mentalmente la stagione può essere un indubbio vantaggio. Ad esempio delle formazioni di testa solo Salernitana, Lecce e L’Aquila usufruiranno del bonus Nocerina. E sono tre punti che faranno sicuramente comodo nell’intricato cammino finale. La Salernitana però affronterà delle squadre di bassa classifica solo la Paganese. L’Aquila soltanto il Gubbio, mentre il Catanzaro affronterà gli eugubini, il Barletta e la Paganese. Il Pisa ha solo il Viareggio e soprattutto esattamente come Prato, Pontedera, che avrà Barletta, Gubbio e Ascoli come possibili bonus e Lecce, che ha il calendario più duro, deve ancora osservare il turno di riposo previsto dal calendario. Saranno otto giornate sicuramente intense che la Salernitana potrà affrontare con la consapevolezza ricavata dal successo nel derby ma anche potendo contare sulla forza dei propri tifosi. In questo intricato finale di stagione la squadra granata avrà tre scontri diretti all’Arechi, contro il Catanzaro, il Pisa e  il Perugia. In trasferta invece i ragazzi di Gregucci sfideranno Grosseto, domenica prossima, e poi Frosinone e Prato. Un cammino non facile, ma nemmeno quello delle rivali lo sarà. I play off allargati possono regalare un finale tutto da vivere. E la Salernitana sembra essere in crescita anche dal punto di vista fisico. Lo testimoniano i 13 punti nelle ultime cinque gare, otto in più del Perugia. Un dato sicuramente da non sottovalutare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->