Cori da Sud e commozione per festeggiare il club Spartani Salernitani

Scritto da , 17 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

In una sede interamente dipinta di granata, con tanto di esposizione di 50 magliette storiche della Salernitana, si è svolta mercoledì sera la festa per il terzo anniversario di fondazione degli Spartani Salernitani, uno dei gruppi più giovani, ma allo stesso tempo più attivi ed appassionati della curva Sud capeggiato dal presidente Nello Falcone e da sempre distintosi anche in ambito sociale attraverso lodevoli iniziative volte ad aiutare persone in difficoltà. Una serata davvero intensa ed emozionante, impreziosita dalla presenza dell’assessore Marco Petillo, del direttore sportivo del Sorrento Salvatore Avallone, di una folta delegazione del Centro di Coordinamento capeggiata dal presidente Riccardo Santoro, e dall’U.S. Salernitana rappresentata, nell’occasione, dal direttore sportivo Massimo Mariotto, accolto con grande entusiasmo e ringraziato a più riprese per il grande lavoro svolto in estate, dal difensore Simone Piva, dal centrocampista Manuel Mancini e dal giovane attaccante Diego Vettraino, applauditi ed incoraggiati dai circa 100 tifosi presenti e provenienti da ogni parte della provincia. Prima del tradizionale taglio della torta, è stato proiettato un commovente video che ripercorreva la storia recente del club e della Salernitana, con suggestive immagini delle più belle coreografie della curva Sud e delle partite che resteranno per sempre nel cuore e nella mente dei tifosi granata: un vero e proprio boato allorquando sullo schermo è comparsa la fotografia di Leandro Lazzaro, eroe del San Paolo cui gol al 94′ gelò i 65mila tifosi azzurri presenti sugli spalti, con l’immancabile coro “chi non salta è napoletano” che ha coinvolto anche i giocatori presenti e trasformato la sede spartana in una succursale della curva Sud. 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->