Coop, i tempi si allungano: annullate visite mediche, si terranno a Salerno

di Erika Noschese

Si allungano, inevitabilmente, i tempi per la Isam e l’avvio della manutenzione ordinaria e straordinaria dei capistrada. I tempi inizialmente previsti non potranno essere rispettati ma non per colpa dell’amministrazione comunale. Ieri mattina, i lavoratori hanno protestato nuovamente sotto la sede di Palazzo di Città e hanno avuto un’interlocuzione con l’assessore alle Politiche Ambientali, Massimiliano Natella che ha chiarito alcuni dubbi emersi dopo l’incontro con la ditta di Roma. Intanto, la Isam ha comunicato che “al fine di venire incontro alle esigenze rappresentate dalle sigle sindacali si comunica che sono state disdette le 4 visite di venerdì 1 luglio e che entro lunedì 4 luglio vi comunicheremo i nuovi appuntamenti con indicazione di orari e nuova sede idonea più prossima al Comune di Salerno”. Di fatti, quattro lavoratori erano stati convocati per una visita medica, la mattina a Battipaglia e la sera a Padula. “Stiamo parlando di persone che non lavorano da oltre nove mesi e che, in questo contesto, anche il costo della benzina diventa una cifra insopportabile”, hanno dichiarato alcuni lavoratori. Intanto, arrivano le rassicurazioni dalla Csa Fiadel, attraverso il segretario generale Angelo Rispoli che evidenzia il buon lavoro svolto fino ad ora dall’assessore Natella che non si è mai sottratto al confronto con i dipendenti. I loro dubbi riguardano anche il monte ore ma su questo la competenza non è dell’amministrazione comunale bensì dei sindacati che hanno gestito le trattative con la società romana. La Isam ha vinto l’appalto triennale per quasi 3 milioni di euro e l’impegno del rispetto della clausola sociale ma nuovi dubbi emergono tanto da chiedere l’intervento della stazione appaltante. “Noi veniamo fuori da due tavoli di trattative che l’azienda ha condotto con i sindacati ma oggi rilevo che c’è una quota di lavoratori – che prima probabilmente avevano un contratto a tempo determinato – che stanno ripensando alle condizioni contrattuali”, ha aggiunto Natella che ha chiesto di porre la questione al tavolo sindacale affinchè si possa portare avanti la trattativa. “Per quanto riguarda il resto, abbiamo registrato criticità rispetto al numero delle visite mediche e abbiamo chiesto alla Isam di aumentare il numero, facendone quante più possibile a Salerno e non in provincia e l’azienda ha dato garanzie per fare visite mediche a Salerno la settimana prossima”. Intanto, nei prossimi giorni ci sarà un nuovo tavolo tecnico prima di partire ufficialmente con i lavori per i capistrada. Intanto, da ieri è stato esteso a mezzanotte l’orario di chiusura inclusi nel programma temporaneo valido nell’attesa del completamento dell’appalto per i nuovi affidamenti per la gestione e manutenzione. Le aree verdi interessate sono le seguenti: Parco del Mercatello; Parco del Galiziano; Parco del rione Arbostella; Parco di via Gennaro Buongiorno; Parco di via Galloppo.