Controlli a tappeto nelle scuole salernitane: all’Istituto Nautico ritrovati cinquanta grammi di sostanza stupefacente

Scritto da , 19 novembre 2015
image_pdfimage_print

Una “tirata” tra una lezione e l’altra. Tanto per mantenere desta l’attenzione… Gli alunni dell’Istituto Nautico di Salerno non si accontentavano di portare nello zaino un panino o una merendina ma preferivano, per lo più, fumare un po’ di hashish e  marijuana. Particolari che sono venuti fuori  al termine delle ‘operazioni di controllo degli uomini del comando provinciale dei carabinieri di Salerno supportati dall’unità cinofila. Un blitz che ha riguardato numerosi istituti con l’olfatto del cane Holly, in forza all’unità cinofila di Sarno, che si è dimostrato particolarmente “attivo” appena giunti all’Istituto Nautico. I possessori della sostanza stupefacente, quando si sono resi conto della presenza delle forze dell’ordine, hanno tentanto di disfarsene occultandola dove potevano senza fare i conti con il fiuto del cane Holly che in pochi istanti ha indirizzato i militari verso i “luoghi” dove era nascosta la droga. La sostanza stupefancente è stata ritrovata negli armadietti, in bagno, in cortile nei pacchetti di sigarette. Circa cinquanta grammi di droga sono stanti rinvenuti dai carabinieri del comando provinciale di Salerno. Gran parte della droga era nascosta dietro un armadietto di ferro. Lo stupefacente era già suddiviso in dosi. Al momento nessuna responsabilità specifica è stata individuata dagli uomini dell’Arma che  ora stanno valutando anche altri elementi per cercare di comprendere quali fossero i canali di approvviggionamento dei giovani dell’Istituto Nautico e se all’interno della scuola superiore vi  fosse qualche rampante pusher che faceva da trait d’union con un’organizzazione più complessa ed articolata. Da rilevare, inoltre, che i controlli sono stati effettuati anche in altri istituti salernitani ma hanno dato tutti esito negativo. Non è da escludere, vista l’attenzione verso le scuole delle organizzazioni dedite allo spaccio, che l’operazione venga ripetuta nei prossimi giorni con l’obiettivo di individuare i canali di approvviggionamento degli studenti salernitani.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->