Conte: “Non sono qui per parlare di De Luca ma della Barone”

Scritto da , 20 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

“Ero qui ieri in Costiera per la presentazione di un libro e una tappa a Salerno mi fa molto piacere perchè qui è stato fatto un gran lavoro. Come sapete il M5S ha partecipato ed è stato uno dei protagonisti di un tavolo civico. Un gran lavoro di preparazione per formulare una proposta, un progetto politico serio per la città”. Giuseppe Conte, presidente del M5S, in visita ieri a Salerno, per un’iniziativa con la candidata sindaco, civica appoggiata dal M5S, Elisabetta Barone, spiega la scelta del M5S di appoggiare la preside del Liceo Alfano I. “Questa proposta nasce da un lavoro serio fatto per la città un progetto che guarda alla sostenibilità, questa città ha tante ricchezze, grande tradizione con la Scuola Medica Salernitana ad esempio. È destinata a interpretare un nuovo corso con il Movimento e con le molte liste civiche che sostengono la candidata. Qui a Salerno c’è un esperimento nazionale per il diritto alla salute, che come abbiamo capito in pandemia, è un concetto ampio che non significa solo prevenire le patologie, ma anche benessere psicofisico, alimentare, la certezza di muoversi in un ambiente compatibile con il nostro benessere. Tutto questo è al centro di un progetto politico a misura di salernitani, per una migliore qualità della vita. Per questo appoggiamo una proposta politica maturata non con la fretta ma con la riflessione di settimane, una proposta alternativa. Credo che il M5S stia interpretando egregiamente il nuovo corso, nel segno del rinnovamento, di una maggiore apertura alla società civile. Ci sono tutte le premesse per avere un’ottima performance, per poter ridare un po’ di entusiasmo a questa città, che viene da qualche legislatura che si sta ripetendo un po’ stancamente con quel blocco di potere che si è consolidato. Bisogna essere inclusivi, il progetto che ho proposto a tutto il Movimento è questo. Dobbiamo rinnovarci”. Per quanto riguarda le scuole per Conte “E’ prioritario che le ragazze e i ragazzi tornino in presenza, perchè hanno sofferto tanto. Nel periodo più duro della pandemia siamo stati costretti ad affrontare la dad, eravamo assolutamente impreparati, ovviamente abbiamo cercato di gestirla nel migliore dei modi, ma e’ chiaro che l’offerta didattica nella sua ricchezza, nella sua completezza perchè possa esprimersi in questa completezza richiede la presenza, l’interazione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi con gli amici, con i compagni, con i professori. Quindi bisogna fare di tutto perchè ritornino. C’e’ stato il tempo per organizzare il tutto. E’ stato previsto anche un green pass obbligatorio per il personale docente. E’ una soluzione che ha creato qualche disagio, ma ritengo necessaria rispetto all’obiettivo che ci siamo prefissati di assicurare il ritorno in presenza di tutti i ragazzi”. E a chi gli chiede di De Luca e del terzo mandato da Governatore Conte risponde… “Non sono qui per parlare del terzo mandato del presidente De Luca. Se devo esprimere una riflessione in generale, credo che una logica turnaria, di rotazione degli incarichi pubblici, sia sempre preferibile al fatto che poi si consolidino nelle stesse posizioni le medesime persone. Questo in linea di massima. Sono qui per parlare di Salerno e del progetto politico per la città che mi sembra una proposta politica che offriamo con il sorriso a tutti i cittadini salernitani. Una proposta che io ritengo molto competitiva”

“La visita Conte per costruire dibattito e nuova prospettiva”

“Ho salutato con piacere il presidente Conte, con cui abbiamo ricordato alcuni momenti di grande impegno durante il suo governo, per il quale è stato decisivo il ruolo di Liberi e Uguali. Ora ci siamo ritrovati insieme a Salerno per una battaglia a sostegno di una coalizione civica che si propone di riportare la città al livello politico e amministrativo che merita. La prospettiva di un’alternativa a tutto campo ci ha determinato alla scelta di Elisabetta Barone, intorno alla quale si è costituita una coalizione civica con un programma ispirato da una visione della città aperta, inclusiva, sostenibile e digitale, in cui la politica sia al servizio della società. Una nuova prospettiva che merita un dibattito ampio e partecipato, con tutti i protagonisti della coalizione e dei cittadini, per il quale Conte ha dato, a nome del Movimento 5stelle, la sua massima disponibilità”. Dice il deputato Federico Conte, di Liberi e Uguali.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->