Cirielli, De Luca anticamorra? Che faccia tosta

Scritto da , 12 Maggio 2015
image_pdfimage_print

“Vincenzo De Luca si propone come l’uomo che può fare pulizia in Campania, anche rispetto alla camorra? Ci vuole davvero una gran bella faccia tosta! Che vergogna!”. Lo afferma, in una nota, Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, commentando le affermazioni su Facebook del candidato Pd alla Presidenza della Regione Campania. “Se è lui a lanciare simili allarmi – scrive Cirielli – c’è, però, davvero bisogno di preoccuparsi, dal momento che è un vero esperto. Preoccupazioni che ho già espresso, nei mesi scorsi, in un’interrogazione presentata a Renzi, Alfano e Orlando per chiedere l’invio di una commissione d’accesso antimafia e verificare se al Comune di Salerno si possano o meno escludere infiltrazioni camorristiche nella gestione dell’amministrazione”. “Su troppi episodi succedutisi negli ultimi anni – sottolinea Cirielli – dall’inchiesta sulle attività criminali di un’organizzazione di stampo camorristico in città e rivelatrici, in primis, di possibili ‘agganci’ nel settore delle municipalizzate, su cui troppo poco si è detto e fatto, ai gravi ‘disordini’ avvenuti in occasione della processione di San Matteo, il candidato De Luca dovrebbe fare chiarezza. Da ultimo il duplice omicidio per l’affissione dei manifesti”. “L’ex sindaco diSalerno, invece – conclude Cirielli – è troppo impegnato nel raccontare fandonie sul lavoro fatto nella città capoluogo, che ha reso uno dei Comuni più indebitati d’Italia, e soprattutto nello squallido gioco dello scaricabarile che, purtroppo per lui, non funziona più”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->