Cinque Stelle pronti alla sfida: “Noi vera alternativa”

Scritto da , 3 novembre 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino 

Cresce il Movimento 5 Stelle nella città di Vincenzo De Luca. Ed al momento rappresenta l’unica proposta alternativa all’amministrazione ispirata e rappresentata dall’ex sindaco ed attuale presidente della Regione Campania. Entro metà novembre i pentastellati contano di avere la lista dei candidati del Consiglio comunale già pronta. Poi entro la fine dell’anno ci sarà anche il candidato sindaco. Tutto rigorosamente scelto da una assemblea di attivisti ed attraverso un percorso che già sta portando i suoi risultati. E non solo in termini di nomi ma anche di proposte progettuali. Venerdì il nuovo appuntamento con l’assemblea che dovrà tracciare il percorso per arrivare ad una vera e propria giornata dedicata alle elezioni interne. In prima linea nell’organizzazione c’è tutta la flotta parlamentare pentastellata. E tra questi il deputato salernitano Mimmo Pisano.
Onorevole Pisano,  i Cinque Stelle crescono a Salerno città ed il centrodestra inizia seriamente a preoccuparsi
«Diciamo che dovrebbero preoccuparsi un po’ tutti. Perché il Movimento 5 Stelle sta dimostrando grande compattezza. Ci sono stati una grande apertura ed un grande coinvolgimento. C’è stato l’avvicinamento di tante persone grazie ad un contatto diretto con i cittadini che si sono sentiti coinvolti nella stesura del programma. Spero che tra breve si riesca, attraverso la nostra piattaforma, a pubblicare il lavoro svolto in questi mesi. Uno strumento che si apre alle valutazioni dei cittadini che possono iscriversi e portare le proprie idee».
Al di là del programma elettorale, alcuni vostri punti sono ben chiari e sono completamente alternativi all’attuale governo cittadino. Penso in particolare all’urbanistica.
«Sull’assetto urbanistico abbiamo una visione completamente contraria a quella di Vincenzo De Luca. Noi siamo per una città utile ai cittadini e non alle opere mastodontiche. Siamo per una riqualificazione urbana e per una viabilità sostenibile. In tal senso abbiamo un nostro piano di mobilità e trasporti pubblici. Ma ancora, i gruppi di lavoro in questo periodo hanno sviluppato tantissime idee: penso ai mercatini a km zero o ad una offerta culturale che non sia solo destinata ad un ristretto gruppo. Milioni di euro destinati sono ad una parte, senza creare una qualità diffusa della cultura. Inoltre abbiamo raccolto le lamentele da parte dei cittadini delle periferie che si sentono completamente escluse dalla città. Ecco tra le nostre priorità c’è la necessità di capovolgere una logica centrista della città».
Poi c’è l’aspetto finanziario. Un altro tasto dolente. 
«L’opera di bonifica del bilancio non è uno scherzo. Penso anche ai costi che si dovranno affrontare per opere di manutenzione, affinché la città non si allaghi ogni qualvolta vi sia maltempo. E’ una città che è abbastanza abbandonata e risollevarla rappresenta un ulteriore debito. Ma siamo pronti a fare i conti con tutto e risaneremo il bilancio, così come è avvenuto a Parma. Non ci interessa correre dietro ad operazioni milionarie prettamente mediatiche e d’immagine (Luci d’artista, ndr), ci interessa rendere Salerno una città più vivibile, sotto tutti i punti di vista».
Naturalmente diretta streaming di tutti i Consigli comunali 
«Ovviamente. Faremo la vera operazione trasparenza: accesso ai cittadini di tutti gli atti, appalti compresi. Un capovolgimento vero e proprio grazie ad un team di attivisti che sono esperti in comunicazione e che hanno competenze specifiche in diversi settori dell’amministrazione pubblica».

 

I candidabili. Si sfoltisce la rosa dei candidabili del Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni amministrative. Ancora in corsa per entrare a far parte della lista ci sono Rosa Cafiero, Carla Cioffi, Rosa D’Urso, Tiziana De Meo, Maria De Simone, Sabrina Elena Franco, Francesca Frezza, Anna Nisivoccia, Vincenza Plaitano, Rosa Sabato, Francesca Severino, Elettra Somma, Rosaria Viviano, Oreste Agosto, Alberto Alfinito, Mario Arzano, Alberto Basso, Antonio Borrasi, Giuseppe Buonadonna, Arturo Campanile, Mario Capone, Vincenzo Coppola, Renato D’Anna, Matteo De Santis, Francesco Di Pasquale, Gaetano Ferrigno, Mario Furno, Gabriele Gasparro, Emiliano Giannattasio, Massimo Grieco, Guglielmo Grieco, Massimo Lauria, Emanuele Laurino, Robero Lombardi, Emanuele Mazza, Alberto Moscariello, Massimo Oliva, Fabio Paolucci, Antonio Petrone, Massimo Portanova, Nicola Provenza, Claudio Russolillo, Federico Sabbetta, Dante Santoro, Adriano Sebastiano, Gianluca Sica, Antonio Simone, Antonio Terranova, Michele Tesone, Emiliano Tessitore, Giuseppe Torraco, Bruno Tozzi, Davide Tramparulo, Nicola Vernieri, Francesco Virtuoso, Giovanni Viscido e Beniamino Vuocolo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->